Suicidio coppia Forlì, che cos’è la setta Ramtha e cosa c’entra col caso

Che cos'è la setta di Ramtha e cosa c'entra col caso del suicidio della coppia a Forlì: tutto sul culto guidato dalla guru J.Z. Knight.

Che cos’è la setta Ramtha, il culto sotto accusa per il suicidio della coppia di Forlì. La Scuola di Illuminazione, creata dal guru spirituale J.Z. Knight nel 1988, è finita al centro di una bufera dopo la morte sospetta di due anziani coniugi adepti della setta.

Che cos’è la setta Ramtha e cosa c’entra col suicidio della coppia di Forlì

La setta della Scuola di Illuminazione di Ramtha è finita al centro di una bufera a causa dei possibili collegamenti con il suicidio di una coppia di pensionati.

Sabato 21 maggio, infatti, i due coniugi Paolo Neri e Stefania Platania, rispettivamente 67 e 65 anni, sono stati trovati morta nella città di Spinello, nel comune di Santa Sofia, in provincia di Forlì-Cesena. Accanto a loro due pistole e un biglietto che recitava: “Vogliamo trovare altrove la nostra pace e la nostra libertà”. Cosa c’entra il culto di Ramtha con questa macabra vicenda?

Chi è Ramtha e cos’è la sua setta

La setta di Ramtha fu fondata nel 1988 negli Stati Uniti dalla medium e guru spirituale Judith Zebra Knight, pseudonimo di Judith Darlene Hampton. La Knight ha 76 anni ed è una figura alquanto controversa, finita spesso al centro di discussioni per affermazioni discriminatorie contro i messicani, i gay e gli ebrei. La leader della Scuola di Illuminazione sostiene di essere collegata telepaticamente con un potentissimo essere chiamato Ramtha l’Illuminato.

Knight descrive l’essere come un invincibile guerriero di oltre 35mila anni, che avrebbe vissuto ai tempi di Atlantide.

Dopo sette anni passati in costante isolamento e meditazione, Ramtha sarebbe “asceso”, diventando un Maestro e promettendo ai suoi seguaci di tornare per condividere i suoi insegnamenti. Dopo millenni di silenzio, il guerriero avrebbe scelto Knight come portavoce della sua “filosofia”. Sono oltre 5mila gli adepti della Scuola di Illuminazione in tutto il mondo, che seguono gli insegnamenti della guru per raggiungere lo stesso stato di “ascensione divina” ottenuto da Ramtha.

Cosa c’entra col suicidio di Forlì: l’importanza di Spinello

Secondo gli inquirenti, i coniugi morti trovati morti erano entrambi adepti della setta. La Scuola di Ramtha è arrivata in Italia nel 1999, e usa come base per le sue operazioni e il suo proselitismo proprio la città di Spinello, nel comune di Santa Sofia. A quanto sembra i seguaci di del culto erano convinti che la fine del mondo sarebbe arrivata nel 2012. “Ramtha non parla di fine del mondo, ma di un mondo che cambia.” -spiega uno degli studenti della Scuola di Illuminazione al Corriere della Sera“Dice che ci saranno dei periodi difficili, quindi ha raccomandato di avere dei rifugi in cui proteggersi da intemperie, catastrofi naturali e altre emergenze”.

Nello specifico, il paesino di Spinello era considerato dalla setta un luogo benedetto che, secondo le parole di Ramtha, sarebbe stato risparmiato nell’apocalisse. Per questo diversi adepti si erano trasferiti nella zona, acquistando residenze dotate di bunker antiatomici. Anche Paolo Neri e Stefania Platania erano tra questi. Il loro post-it di addio non fa che incrementare i sospetti che la decisione di togliersi la vita sia legata alle credenze della setta.