Sorelle Lamborghini, Ginevra cerca la pace: “Elettra, la mia porta è aperta”

Gelo tra le sorelle Lamborghini che non si parlano dal 2019, l'appello di Ginevra in cerca di pace: "La mia porta è sempre aperta, Elettra".

Litigio tra le sorelle Lamborghini, messaggi di pace da Ginevra“Voglio chiederti scusa, Elettra, la mia porta è aperta”. Segnali d’apertura dalla sorella maggiore, concorrente della settima edizione del Grande Fratello Vip.

Litigio sorelle Lamborghini, Ginevra cerca la pace con Elettra dalla casa del GF

La brusca frattura tra le sorelle Lamborghini è stato il principale argomento di conversazione durante la seconda puntata del Grande Fratello Vip 7. Ginevra, concorrente del reality show, aveva già accennato alla clima estremamente gelido tra lei ed Elettra negli scorsi giorni.

A sua detta, infatti, le due non si parlano dal 2019. In risposta alle rivelazioni della sorella, Elettra Lamborghini ha inviato una diffida sia a Ginevra che al programma. La neo-inquilina della casa non si è data per vinta e ha lanciato l’ennesimo appello, in cerca di una riconciliazione: La mia porta rimane sempre aperta. Sempre. Le voglio chiedere scusa se mi sono comportata in modo indelicato. Ero accecata dalla rabbia”.

Le parole di Ginevra: “Neanche ci ricordiamo il perché, mi ha bloccato ovunque”

Negli ultimi giorni Ginevra ha parlato molto del suo rapporto con Elettra, pur rimanendo molto vaga sui motivi che hanno portato al litigio: Il motivo non lo so neanche io, credo che non lo sappia neanche lei. È nata per una stupidaggine, non è che abbiamo avuto un litigio, abbiamo avuto una rottura netta”. L’influencer ha raccontato di aver provato più volte a rimettersi in contatto con la sorella minore, che ha tuttavia continuato ad evitarla: “I miei ci hanno provato in tutti i modi, la cosa che penso è che tutti dicono che il tempo passa e aggiusta le cose. Io non ci credo, penso a quanto tempo sto sprecando. Io le scrivo, ma mi ha bloccato ovunque, su Instagram, il telefono, ha bloccato i miei amici.

Non mi vuole a Natale, a Capodanno”.