Silvio Orlando, chi è: vita privata, moglie, malattia della mamma e film dell’attore

Silvio Orlando è un attore di origini napoletane. Tanto talento come attore prima di teatro e poi anche di cinema.

Silvio Orlando è un attore di origini napoletane che ha fatto della recitazione la sua professione. Ha iniziato nel mondo dello spettacolo come musicista e poi ha proseguito con il teatro, televisione e cinema.

Silvio Orlando, chi è: vita privata e moglie

Silvio Orlando è nato a Napoli il 30 giugno 1957. Cresciuto nel quartiere del Vomero, è però originario di Pesco Sannita(in provincia di Benevento). Ha iniziato la carriera nel mondo della recitazione nel 1975 quando ha esordito come musicista, suonando il flauto traverso nel complesso del Centro Culturale Giovanile del capoluogo campano.

Poi, ha iniziato a coltivare la sua passione per il teatro, che è presente ancora oggi nella sua vita. Tra i vari premi che ha vinto in carriera ci sono: 2 David di Donatello, 2 Nastri d’Argento, 2 Ciak d’Oro, 1 Coppa Volpi al Mostra del cinema di Venezia.

Dopo 9 anni di convivenza, Silvio Orlando ha sposato l’attrice Maria Laura Rondanini il 6 ottobre 2008. Durante i David di Donatello 2022, ha dedicato dolci parole mentre sul palco ritirava il premio come Miglior attore protagonista.

Oggi conosco metà sala e sono tutti amici, incrocio lo sguardo di Paolo Sorrentino, per dirne uno. Sono grato di queste esperienze. Non ci credevo, se inizio a piangere non smetto più. Giuro su Dio che non me l’aspettavo. Dedico questo premio a mia moglie. Sta bene, non è morta è viva! È semplicemente Maria Laura ed è la persona migliore che abbia mai conosciuto in vita mia”.

Silvio Orlando: malattia della mamma

Ospite nel programma di Fabio Fazio Che tempo che fa, ha parlato della malattia della mamma, persa all’età di 9 anni: “Per tanto tempo non ne ho mai parlato.

Non riuscivo proprio. Il suo tumore era un tabù, era un richiedere pietà e condiscendenza, le cose che detesto di più…Le zie o pseudo zie che ti dicono chiamami mamma…Non ho mai ceduto a queste suggestioni“.

Orlando ha raccontato l’impatto che la perdita di sua mamma ebbe sulla sua infanzia: “Quando sono diventato orfano, a scuola le maestre mi alzavano i voti, le bambine mi davano i bacetti, i bambini mi hanno cominciato a considerare.

Il giorno che in classe arrivò un altro orfano, il mio nuovo status scemò“.

I film dell’attore

Tanti sono stati i registi con cui ha lavorato come Gabriele Salvatores a Nanni Moretti, da Paolo Virzì Riccardo Milani, passando per Pupi Vati, Fausto Brizzi, Michele Placido, Giovanni Veronesi, Paolo Sorrentino. Al cinema ha esordito nel 1987 nel film Kamikazen – Ultima notte a Milano di Gabriele Salvatores, ha poi lavorato (tra i tanti film) in Palombella rossaLa scuola, Ferie d’agosto, Auguri professore, La stanza del figlio, El Alamein – La linea di fuoco, Il caimano, Caso Calmo, Il papà di Giovanna, La variabile umana, La sedie della felicità e Lacci.

 

 

LEGGI ANCHE: Fabrizio Biggio, chi è oggi l’attore de I soliti idioti: vita privata, moglie, figli