Sciopero generale 2022: chi aderisce, quando e perché

Sciopero generale 2022: tutto su chi aderisce, quando ha luogo la protesta e perché. Quali settori si fermano e quali disagi aspettarsi.

Sciopero generale 2022: chi aderisce, quali settori si fermano, quando e perché. L’organizzazione sindacale AL Cobas ha annunciato una nuova agitazione che coinvolgerà diverse categorie.

Sciopero generale 2022: chi aderisce, quando e perché

La settimana “corta”, schiacciata dalle vacanze di Pasqua e dalla Festa della Liberazione il 25 aprile si fa ancor più breve. Un nuovo sciopero generale è stato indetto per venerdì 22 aprile 2022, da mezzanotte alle 21.

A proclamarlo è stata l’Associazione Lavoratori Cobas, che ha organizzato una protesta su scala nazionale che coinvolgerà moltissime categorie del settore pubblico e privato. Hanno aderito allo sciopero anche la Federazione Autisti Operai (FAO), il sindacato Lavoratori Metalmeccanici Organizzati (LMO); il Sindacato Generale Di Classe (SGC), SLAI PROL COBAS e il Sindacato degli Operai Autorganizzati (SOA). Le motivazioni dietro l’agitazione sindacale sono diverse. Tra gli obiettivi dichiarati vi sono la richiesta di aumenti di salari e pensioni per contrastare l’inflazione e l’introduzione del “reato di omicidio sul lavoro”.

Altri motivi della protesta sono la guerra e l’aumento dei prezzi di beni di prima necessitàgasbenzina luce.

Chi si ferma: i disagi previsti per il 22 aprile

A causa dello sciopero sono previsti disagi in diversi settori dei trasporti, tra cui quello aereomarittimoferroviariolocale autostradale. Per quanto riguarda il settore aereo, lo sciopero avrà inizio alle ore 21 di giovedì 21 aprile, per poi concludersi a mezzanotte del 22.

Nel settore ferroviario, parteciperanno alla protesta TrenordTrenitalia Italo TrenoSarà garantito il servizio nelle fasce orarie 06:00-09:00 e 18:00-21:00. Trenord ha comunque avvertito i viaggiatori di prepararsi a possibili difficoltà: “Potranno verificarsi sporadiche cancellazioni di treni che saranno tempestivamente comunicate. È bene verificare, prima di mettersi in viaggio, l’andamento della circolazione in real-time selezionando il treno di proprio interesse e in stazione prestare attenzione ai monitor e agli annunci sonori”.

Le scuole, invece, partecipano allo sciopero in due diverse azioni sindacali. La prima avrà luogo sempre il 22 aprile, dalle 00.01 alle 23.59, per tutti i settori pubblici e privati. La seconda va avanti invece per due giorni, il 22 e il 23 aprile, e coinvolge tutti i docenti e il personale ATA delle scuole pubbliche. Quest’ultima agitazione è stata proclamata dalla Confederazione Sindacati Lavoratori Europei – Comparto Scuola.