Paolo Kessisoglu, la steccata a Belen ed Elisabetta Canalis: cosa ha detto?

Paolo Kessisoglu, steccata a Belen ed Elisabetta Canalis in un'intervista: cosa ha detto il conduttore? L'attore si apre sulla sua carriera.

Cosa ha detto Paolo Kessisoglu: la frecciata a Belen Rodriguez ed Elisabetta Canalis. In un’intervista al Corriere della Sera, il conduttore ha parlato della sua carriera e del suo rapporto con le due showgirl.

L’intervista a Paolo Kessisoglu, il primo incontro con Luca Bizzarri

Paolo Kessisoglu, conduttore e attore comico e membro di un duo storico della tv al fianco di Luca Bizzarri, ha parlato della sua carriera in un’intervista al Corriere della Sera.

Il suo primo incontro con Luca è particolarmente memorabile“Ci siamo conosciuti al provino per entrare allo Stabile di Genova. Da trecento si passava a una manciata di candidati, lui mi passò davanti e io gli dissi: “Dai, ci vediamo domani”. Lui rispose: “Io sì, tu boh”. Ma anche io ero presuntuoso: inutile girarci intorno, se fai questo mestiere è perché sei insicuro e cerchi qualcosa che trasformi in arte la sua debolezza.

All’inizio non ci prendemmo, però poi arrivo un’alchimia che dura ancora adesso. Non facciamo le vacanze insieme e siamo capaci di fare centinaia di chilometri in auto senza dirci una parola. Però quando siamo in scena avviene la magia. Le battute vengono da sole“.

Paolo Kessisoglu, cosa ha detto su Belen ed Elisabetta Canalis

Tra i vari argomenti trattati, spicca quello del suo rapporto con Belen Rodriguez ed Elisabetta Canalis. Kessikoglu non si è infatti fatto sfuggire l’occasione di lanciare una stoccata alle due showgirl.

Ha raccontato della sua esperienza con loro al Festival di Sanremo 2011, insieme proprio a Bizzarri e a Gianni Morandi“Gareggiavano a chi arrivava più in ritardo”. Il comico ha poi sdrammatizzato: “Ma no, scherzo, sono bravissime”. Kessisoglu ha poi parlato con grande rispetto di Morandi: Una delle persone più intelligenti, talentuose e amabili che abbiamo. La sera della prima di Sanremo lui alle sette e mezza non si trovava.

Non sapevamo dove fosse, lo cercammo ovunque, poi scoprimmo che era tra la folla a firmare autografi e a farsi le foto col pubblico”.

Kessisoglu: “Oggi non si può più dire niente. È un periodo di rivendicazioni e va capito”

Durante l’intervista Paolo Kessisoglu ha parlato anche dello stato della comicità moderna e del rapporto con sua moglie, Sabrina DonadelOrmai non si può più scherzare su niente.” –spiega il conduttore- “Premetto: la nostra è un’autocensura preventiva.

Sappiamo che certe categorie percepite come “penalizzate” sono territorio sensibile e allora ci buttiamo sui politici. Ma è un peccato, perché la battuta non denigra mai nessuno, è solo un esercizio di stile. Alcuni comici come Ricky Gervais scherzano per esempio sull’alcolismo: qui da noi per carità, non si può”. A sua detta, tuttavia, è necessario anche comprendere l’attuale periodo storico: “L’intelligenza è anche saper capire i tempi che viviamo. Questo è un periodo molto caldo per certe rivendicazioni e noi dobbiamo capirlo, senza forzare nulla.

Certo, se davvero un giorno ci si troverà a non poter più fare battute su niente vedremo. Adesso bastoniamo i politici, specie a Dimartedì nello spazio che ci ha dato Floris”.