Niccolò Ghedini, chi era: causa morte, vita privata e carriera dell’avvocato di Berlusconi

Chi era Niccolò Ghedini, la causa della morte dell'avvocato di Silvio Berlusconi: vita privata e carriera del noto politico di Forza Italia.

Chi era Niccolò Ghedini, avvocato di Silvio Berlusconi durante lo scandalo del Bunga Bunga: causa morte, vita privata, carriera. Il legale 62enne aveva affiancato l’ex premier per molti anni anche in Parlamento, come senatore di Forza Italia“Ci lascia un caro amico e un grande professionista”.

Chi era Niccolò Ghedini, causa morte dell’avvocato di Silvio Berlusconi

Niccolò Ghedini, senatore di Forza Italia e storico avvocato di Silvio Berlusconi, è morto all’età di 62 anni la sera del 17 agosto 2022.

Il legale era ricoverato all’ospedale San Raffaele di Milano e lottava da tempo contro una forma aggressiva di leucemia. Negli scorsi mesi si era sottoposto ad un trapianto di midollo proprio al San Raffaele. Non è stata però la sua malattia a causarne la morte, bensì una complicanza. Ghedini è scomparso a causa di una polmonite, aggravata dal suo stato di vulnerabilità in quanto paziente immunodepressoCi ha lasciato il nostro Niccolò.” -lo saluta il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi- “Non ci sembra possibile ma purtroppo è così.

Il nostro dolore è grande, immenso, quasi non possiamo crederci: tre giorni fa abbiamo lavorato ancora insieme. Cosa possiamo dire di lui? Un grande, carissimo amico, un professionista eccezionale, colto e intelligentissimo, di una generosità infinita. Ci mancherai immensamente, e ci domandiamo come potremo fare senza di te”.

Carriera e vita privata: carriera forense e politica, moglie, figli

Nato a Padova il 22 dicembre 1959, Niccolò Ghedini è noto ai più per affiancato per molti anni Silvio Berlusconi in qualità di suo legale. Si fa le ossa nello studio legale di suo padre Giuseppe, gestito dopo la sua morte dalle sorelle maggiori e dal noto penalista Piero Longo. Nel corso della sua carriera forense partecipa alla difesa di Marco Furlan, che insieme a Wolfgang Abel, formava la coppia di serial killer neonazisti nota come Ludwig, attivi dal 1977 al 1983.

Ghedini ha difeso il Cavaliere in numerose occasioni, tra cui i processi per lo scandalo delle Olgettine e del Bunga Bunga. Nel corso dell’inchiesta legata ai festini a luci rosse del leader di Forza Italia, l’avvocato fu spesso invitato ad intervenire in programmi televisivi per difendere il suo assistito. Ghedini è stato al fianco di Berlusconi anche in campo politico: fu eletto in Parlamento tra le fila di Forza Italia in diverse occasioni, sia come senatore che come deputato.

Niccolò Ghedini era sposato con Monica Merotto, avvocatessa ed ex leader di Coldiretti Donne Impresa. Dalla loro unione nasce un figlio che prende il nome dal suo nonno paterno, Giuseppe.

LEGGI ANCHE: Niccolò Ghedini, funerali in Veneto: data e luogo delle esequie