Maltempo in Toscana, si contano i danni e ci sono due morti e 20 feriti: firmato lo stato di emergenza

Maltempo in Toscana: non c'è tregua in questo agosto diviso tra grande caldo e forti temporali che lasciano solo danni.

Maltempo in Toscana: è stato firmato lo stato di emergenza a causa dei danni delle ultime ore in diversi punti della Regione. C’è ancora allerta massima e tanti interventi dei Vigili de Fuoco. intanto, si registrano due morti nelle città più colpite come Lucca e Carrara.

Maltempo in Toscana, si contano i danni e ci sono due morti e 20 feriti

Il Maltempo continua ad abbattersi sulle regione del Centro-Nord e questa volta farne le spese è la Toscana.

Addirittura ci sono stati due morti, a Lucca e a Carrara: si tratta di persone colpite da alberi durante i nubifragi. Le richieste di intervento sono per tetti divelti, crolli parziali di coperture, alberi caduti, rami pericolanti, alberi caduti rimasti appoggiati a abitazioni, che richiedono uomini e automezzi ed una tempistica di risoluzione importante.

Anche il polo fieristico di Carrara è stato danneggiato dall’ondata di maltempo che si è abbattuta sulla costa toscana.

“Si tratta soprattutto di danni alla copertura, ai tetti” della struttura. “Sono danni ingenti, anche se ancora devono essere stimati”. Lo sottolinea la sindaca, Serena Arrighi, in conferenza stampa.

Firmato lo stato di emergenza

La riunione dell’Unità di crisi del Dipartimento di Protezione Civile è servita “per fare il punto con le Regioni colpite in queste ore dall’ondata di maltempo. Si tratta di Toscana, Liguria, Veneto ed Emilia Romagna.

Sono stati riscontrati prevalentemente classici danni da vento, scoperchiamento dei tetti di abitazioni e alberi caduti”. Lo fanno sapere all’AGI fonti di Protezione Civile. La situazione, “sembra in miglioramento sulle criticità e le vittime sarebbero solo in Toscana”, spiegano le stesse fonti. “Questa perturbazione con la stessa intensità e con la possibilità che si vada incontro agli stessi fenomeni si sta spostando nelle prossime ore nelle regioni del centro sud, concludono.

Intanto, è stato firmato lo stato di emergenza. “La nostra macchina della Protezione Civile sta già intervenendo in molte zone della Toscana a seguito della forte ondata di maltempo con raffiche di vento arrivate fino a 140km/h. Si registrano cadute di alberi in diverse località che stanno comportando la chiusura di strade per consentire la messa in sicurezza, a Calenzano alcuni tetti scoperchiati, sulla costa danni agli stabilimenti balneari. A Marina di Carrara il mercato è stato spazzato via.

È in corso anche il ripristino della corrente elettrica nelle zone rimaste senza”. È stato firmato lo stato di emergenza regionale della durata di 6 mesi per gli eventi meteorologici del 15/08/2022 e del 18/08/2022 nel territorio delle Province di Massa Carrara, Lucca, Pistoia, Prato, Città Metropolitana di Firenze, Arezzo, Siena, Pisa, Livorno e Grosseto. Lo scrive su Facebook il presidente della Toscana Eugenio Giani.

 

LEGGI ANCHE: Maltempo in Liguria, cabine balneari trascinate sui binari: circolazione sospesa