Chi è Emmanuel Macron: carriera politica, moglie, vita privata

Emmanuel Macron, attuale presidente della Francia, è nato nel 1977. Fondatore di En Marche!, proverà il bis alle presidenziali del 2022

Emmanuel Macron è il presidente della Francia, il più giovane della storia del suo paese ad aver ottenuto questo incarico prestigioso. Nel 2016, in previsione della sua candidatura alle elezioni presidenziali, ha fondato un movimento politico chiamato En Marche! che nel 2017 lo ha portato a vincere le elezioni. Alle presidenziali del 2022, dopo essersi ricandidato per un secondo mandato, è stato riconfermato presidente al turno di ballottaggio con il 58,54% dei consensi sconfiggendo ancora una volta Marine Le Pen.

Dopo Mitterrand e Chirac, è il terzo presidente ad ottenere un secondo mandato.

LEGGI ANCHE:

Chi sono i figli di Macron e Brigitte?

Chi è Brigitte, carismatica moglie di Macron: età, storia, figli

Chi è Emmanuel Macron: famiglia e origini

Emmanuel Macron, attuale presidente della Francia, è nato ad Amiens il 21 dicembre 1977. Fondatore di un movimento politico liberale, è cresciuto in una famiglia dove il papà era medico e la mamma professoressa di neurologia all’Università.

Cresciuto in una famiglia atea e lontana dal credo cattolico, decise comunque di farsi battezzare all’età di 12 anni. La sua carriera politica, culminata con la vittoria alle elezioni presidenziali francesi, ha però solide basi in numerosi studi. Dopo la laurea in filosofia ottenuta nel 2004, ha studiato all’Istituto di studi politici di Parigi (Sciences Po) e all’École nationale d’administration (ENA) per poi lavorare come ispettore delle finanze. Entrato come funzionario presso la banca d’affari Rothschild & Co nel 2008.

Durante il governo socialista guidato François Hollande, in virtù delle sue competenze, fu promosso al ruolo tecnico di consigliere. 

Macron e la carriera politica

Il vero e proprio slancio verso la carriera politica avvenne però, per Emmanuel Macron, il 26 agosto 2014. In quella data, infatti, ricevette l”incarico di ministro dell’Economia, dell’Industria e del Digitale nel secondo governo di Manuel Valls. Una carica che ha ricoperto fino al 30 agosto 2016, quando ha rassegnato le dimissioni in previsione di una sua candidatura alle presidenziali in programma nel 2017.

Tali elezioni presidenziali del 2017, grazie al movimento politico En Marche!, sono state una grande vittoria personale per Emmanuel Macron che, alle elezioni presidenziali in programma nel 2022,  ha annunciato di volersi ricandidare.

Le elezioni presidenziali 2022

Emmanuel Macron si ripresenterà, quindi, alle elezioni presidenziali del 2022. Ma chi potrà insidiarlo davvero? Il voto si terrà il 10 aprile 2022 e il ballottaggio il 24 aprile 2022. A poter insidiare la sua poltrone sono principalmente due donne: Les Republicains guidati da Valérie Pécresse e il Partito socialista che ha candidato la sindaca di Parigi, Anne Hidalgo.

La guerra in Ucraina

A seguito del conflitto scoppiato tra Russia e Ucraina, che vede come protagonisti il presidente russo Putin e quello ucraino Zelensky, Macron si sta spendendo per avere una funzione di mediazione tra le parti. In più occasione, infatti, ha avuto lungo telefonate con tutte le parti in causa ed è stato un grande sostenitore di forti sanzioni economiche contro la Russia.

Vita privata e moglie

Il presidente francese Emmanuel Macron è sposato con Brigitte Trogneux, sua ex-insegnante di lettere e latino di cui si era invaghito ai tempi del liceo.

La relazione tra i due aveva già avuto un avvio quando lui aveva 16 e lei 41, ma il loro amore è sempre stato più forte di qualunque differenza d’età. Brigitte, che aveva avuto tre figli dal precedente marito André Louis Auzière, si è risposata proprio con Macron. La loro relazione è stata per anni sulle prime pagine di molte riviste di gossip. La coppia, anche forse la differenza d’età, ha deciso di non avere figli.