Liliana Segre minacciata di morte dai no vax: la senatrice ha deciso di denunciare

Liliana Segre minacciata di morte di no vax. Già sotto scorta la senatrice, ha deciso di voler denunciare gli insulti ricevuti.

Liliana Segre minacciata di morte dai no vax. La senatrice deve fare i conti con i tanti insulti che riceve sui social e non. Tuttavia, questa volta ha deciso di voler denunciare una volta e per sempre. Parole di solidarietà del ministro dell’Interno, Matteo Piantedosi.

Liliana Segre minacciata di morte dai no vax

Liliana Segre ha dichiarato di essere continuamente minacciata di morte. “Sono la donna più anziana d’Europa con la scorta perché ogni giorno ricevo minacce, adesso anche dai No Vax, perché sono sì Vax”.

“Esprimo la ferma condanna per le vili e gravi minacce rivolte da No Vax a Liliana Segre”, ha dichiarato il ministro dell’Interno, Matteo Piantedosi, manifestando solidarietà e vicinanza alla senatrice. “Ho sentito immediatamente il prefetto di Milano che mi ha assicurato massima attenzione nei confronti di questo episodio che si aggiunge ad altre precedenti minacce che hanno portato all’assegnazione della scorta alla senatrice Segre”, ha aggiunto il titolare del Viminale.

La senatrice ha deciso di denunciare

La senatrice Segre ha deciso di voler denunciare definitivamente chi la minaccia.”La vita mi ha insegnato a essere libera e senza paura nonostante io sia la più vecchia d’Europa obbligata alla scorta per tutti gli insulti e gli improperi e le minacce di morte che mi vengono fatte anche perché sono vaccinata, e non sono una no vax. Non più tardi di ieri mi è arrivata una maledizione così forte firmata, per cui una volta tanto farò causa a questa persona”, ha dichiarato al forum nazionale delle donne ebree d’Italia a Milano.

“Per tanto tempo sono stata in silenzio su queste persone che mi insultano, ma adesso lo denuncio. Poi è anche cattivo augurarmi la morte a 92 anni”.

Il 5 novembre la senatrice a vita si era espressa duramente a proposito del reintegro dei medici no vax: “Sarei stata molto più severa, intanto mi avvio al quinto vaccino”, aveva detto intervenendo da remoto alla seconda edizione di Casa Corriere, rispondendo a una domanda del direttore di Oggi Carlo Verdelli rispetto alla linea del nuovo governo.

 

LEGGI ANCHE: Sciopero mezzi 11 novembre a Milano, Torino, Bologna, Roma e Napoli: orari dello stop delle corse