Litorale di Latina, un fegato e un rene ritrovati dai bagnanti

Prima un fegato e poi, dopo 24 ore, un rene. È mistero in merito agli organi trovati da alcuni bagnanti sul litorale di Latina

Prima è stato ritrovato un fegato e poi, a distanza di 24 ore, un rene. Gli organi trovati da alcuni bagnanti sul litorale di Latina, vicino a una scogliera di Foce Verde, stanno diventando un caso e non poteva essere altrimenti. Ma cosa sappiamo sul mistero del fegato e di un rene ritrovati a Latina sul litorale?

Litorale di Latina, un fegato e un rene ritrovati dai bagnanti

Entrambi gli organi, sia il fegato che il rene, sono stati ritrovati nello stesso punto.

In entrambi i casi sono intervenute le Guardie costiere di Rio Martino che hanno prelevato i resti. Un ritrovamento che naturalmente desta sospetto e che non poteva che attirare l’attenzione anche delle autorità. Il sostituto procuratore, Daria Monsurrò, infatti, ha aperto un fascicolo sulla vicenda e ha deciso di far analizzare i due organi a un medico legale per stabilirne la natura. Da quel che si sa pare che siano anche stati ritrovati alcuni brandelli di carne rinvenuti da una donna all’interno di una conchiglia.

L’ipotesi degli investigatori

Sulla natura e sulla appartenenza di questi due organi si stanno facendo varie ipotesi, ma il sospetto degli investigatori è che possano appartenere a uno o più esseri umani. Nelle prossime ore, le Guardie costiere controlleranno la zona per verificare la presenza di altri resti o di altri pezzi di organo.