Live

Green pass, regole dal 1° settembre: trasporti e scuola, inizia la fase due

Per il green pass nuove regole da settembre: sarà obbligatorio sui mezzi di trasporto e a scuola. Inizia la fase 2 decisa dal Governo Draghi

Nuove regole da settembre: il green pass sarà obbligatorio sui mezzi di trasporto e nelle scuole. Inizia la fase due decisa dal Governo Draghi lo scorso 6 agosto.

Green pass, regole dal 1° settembre nelle scuole

Dal 1° settembre inizia la fase due e il green pass sarà obbligatorio nelle scuole per il personale scolastico e gli studenti all’Università. Non è specificato per gli asili nidi.

Nel decreto del Governo si legge che Dal 1° settembre 2021 e fino al 31 dicembre 2021, termine di cessazione dello stato di emergenza, al fine di tutelare la salute pubblica e mantenere adeguate condizioni di sicurezza nell’erogazione in presenza del servizio essenziale di istruzione tutto il personale scolastico del sistema nazionale di istruzione e universitario, nonché gli studenti universitari, devono possedere e sono tenuti a esibire la certificazione verde COVID-19 di cui all’articolo 9, comma 2″.

Green pass, regole dal 1° settembre per i mezzi di trasporto

Dal 1° settembre il green pass sarà obbligatorio anche sui mezzi di trasporto pubblici a lunga percorrenza. Ecco quali:

Aeromobili adibiti a servizi commerciali di trasporto di persone;

Navi e traghetti adibiti a servizi di trasporto interregionale, ad esclusione di quelli impiegati per i collegamenti marittimi nello Stretto di Messina;

Treni impiegati nei servizi di trasporto ferroviario passeggeri di tipo Inter City, Inter City Notte e Alta Velocità;

autobus adibiti a servizi di trasporto di persone, ad offerta indifferenziata, effettuati su strada in modo continuativo o periodico su un percorso che collega più di due regioni ed aventi itinerari, orari, frequenze e prezzi prestabiliti; autobus adibiti a servizi di noleggio con conducente, ad esclusione di quelli impiegati nei servizi aggiuntivi di trasporto pubblico locale e regionale.

– L’utilizzo degli altri mezzi di trasporto può avvenire anche senza green pass, fatta salva l’osservanza delle misure anti contagio.

Green pass, dove e per chi non sarà obbligatorio

Il green pass non sarà obbligatorio per accedere alle attività e ai servizi sul territorio nazionale alle seguenti categorie di persone:

  • bambini sotto i 12 anni, esclusi per età dalla campagna vaccinale;
  • soggetti esenti per motivi di salute dalla vaccinazione sulla base di idonea certificazione medica;
  • cittadini che hanno ricevuto il vaccino ReiThera (una o due dosi) nell’ambito della sperimentazione Covitar. La certificazione, con validità fino al 30 settembre 2021, sarà rilasciata dal medico responsabile del centro di sperimentazione in cui è stata effettuata in base alla Circolare del Ministero della Salute 5 agosto 2021.