Frank James, chi è l’uomo ricercato a New York per la sparatoria in metropolitana

Frank James potrebbe essere il nome del presunto aggressore dei fatti successi a New York nella giornata di martedì 12 aprile.

Frank James sarebbe il nome del presunto aggressore della sparatoria nella metropolitana di Sunset Park a Brooklyn. Gli investigatori stanno sono sulle sue tracce e stanno cercando di stanare l’uomo.

Frank James, chi è l’uomo ricercato a New York per la sparatoria

Dopo un primo identikit del presunto aggressore della sparatoria nella metropolitana di Sunset Park a Brooklyn, sono stati diffusi altri dettagli come il nome. Si tratterebbe di Frank James, 62 anni, cittadino Usa di etnia afroamericana che è il titolare della carta di credito usata per affittare il furgoncino legato all’attacco e trovato a pochi isolati dalla stazione di Brooklyn.

Il sindaco di New York Eric Adams ha dichiarato: “La polizia non ha nessuno sotto la sua custodia al momento per l’attacco. Siamo alla ricerca di Frank James, che ha affittato il furgoncino legato all’attacco, trovato a pochi isolati dalla stazione di Sunset Park, a Brooklyn. Siamo veramente fortunati che non sia andata peggio”.

Le indagini sulla sparatoria e sull’aggressore

Secondo le prime informazioni su James si sa che ha affittato il furgone a Philadelphia, dove ha una delle sue residenze.

L’altra è in Wisconsin. La polizia per ora non lo definisce il presunto autore dell’attacco o un sospetto. Ma ha posto una taglia di 50 mila dollari su di lui. Il New York Times scrive che la foto pubblicata dalla polizia di New York nel tweet su James è tratta dallo screenshot di un video su Youtube pubblicato da un canale appartenente a un utente chiamato Prophetoftruth88.

Sono stati anche ricostruiti gli eventi dagli investigatori: l’aggressore era all’interno del vagone quando ha estratto dal suo zainetto una bomboletta fumogena.

Poi ha indossato la maschera antigas e ha iniziato a sparare. Almeno 33 colpi sono stati esplosi, poi la pistola si è inceppata e questo avrebbe evitato il peggio. A quel punto l’uomo, vestito come una addetto della metro, è scappato. Alla fermata oltre alla pistola usata, è stata trovata una borsa con le chiave del furgoncino affittato, munizioni, un’accetta, fuochi d’artificio e un contenitore con della benzina.

LEGGI ANCHE: New York, spari nella metropolitana: almeno 13 feriti. Si cerca l’aggressore