Django, serie tv: quando esce, cast e trailer del western targato Sky

Django, serie tv: al centro la famosa storia del pistolero che più volta ha avuto una trasposizione cinematografica.

Django, serie tv: la storia del famoso western si tinge di tricolore ma con un’impronta sempre internazionale sia nel cast sia nella produzione. Prossimamente sarà visibile su Sky con molta attesa e trepidazione.

Django, serie tv: quando esce

Django è una serie tv targata Sky che si presenta come un western all’italiana. La serie è stata presentata in anteprima al Festival del cinema di Roma che si terrà dal prossimo 13 Ottobre fino al 23 Ottobre 2022.

Nel 2023 andrà in onda su Sky e Now Tv in tutti i Paesi in cui è presente Sky e su Canal+ in Francia, Svizzera, Benelux e Africa. Tuttavia, non c’è ancora certezza sulla data precisa in Italia.

Diretto dalla regista Francesca Comencini, si tratta di un prodotto italiano ma girato completamente in inglese ed è tratto da uno dei grandi classici del western internazionale. La trama parte dalla storia del pistolero Django che cerca di scoprire la verità sul massacro che ha coinvolto la sua famiglia, seguendo le tracce della figlia che crede morta.

Django, serie tv: cast

Matthias Schoenaerts interpreta l’iconico personaggio del titolo, accanto a Nicholas Pinnock nei panni di John Ellis, il visionario fondatore di New Babylon, a Lisa Vicari, che nella serie è invece Sarah, la figlia di Django, e a Noomi Rapace nel ruolo della potente e spietata nemica di Ellis, Elizabeth Thurmann. Tra gli altri interpreti: Jyuddah Jaymes, Benny O. Arthur e Eric Kole nei panni dei figli di John Ellis e Tom Austen in quelli del cowboy Eljiah Turner.

Inoltre, ci sarà la partecipazione straordinaria anche di Franco Nero, l’attore che ha interpretato il pistolero nel film del 1966 diretto da Corbucci.

Il trailer del western

Nelle scorse ore è stato pubblicato il trailer con le prime immagini in esclusiva per una serie tv molto attesa.

 

LEGGI ANCHE: Alfonso Signorini ha una cicatrice dietro la testa: cos’è successo al conduttore?