Di cosa parla “Chimica”, la canzone di Ditonellapiaga e Rettore – TESTO

Di cosa parla "Chimica", il brano presentato sul palco dell'Ariston da Donatella Rettore e la giovane Ditonellapiaga?

Il brano “Chimica” in gara al Festival di Sanremo 2022 è un brano energico, raffinato ma al tempo stesso molto coinvolgente. A cantarlo sono Donatella Rettore, star della musica italiana, e la giovane Ditonellapiaga. Ma come è nato questo brano e di cosa parla?

Di cosa parla “Chimica”

La canzone cantata sul palco dell’Ariston da Ditonellapiaga e Donatella Rettore è un inno all’amore, alla parità di genere e alle battaglie che non hanno età.

Parlando a Grazia, le due donne della musica italiana hanno cercato di spiegare questo brano e la sua genesi. Il testo parla di sesso e amore, e la giovane cantante l’ha scritto proprio ispirandosi anche alla figura di Rettore. “il nostro è un pezzo irriverente” che esalta l’amore fisico e il sesso libero privo di freni a mano che, come le cantanti ribadiscono, “è questione di chimica”. Basta leggere alcuni frasi del testo della canzone per capirlo: “E se rimango vengo ripetutamente, E non m’importa del pudore, Delle suore me ne sbatto totalmente, E non mi fare la morale Che alla fine, se Dio vuole è solamente, Una questione di Chimica”Un pezzo di cui le cantanti vanno molto orgogliose.

Il testo della Canzone

E non so bene come dirlo
Come farlo
Ma ne parlo seriamente
E non conviene se lo fingo
Se lo canto
Se lo urlo tra la gente
E non mi basta avere un cuore
Per provare dell’amore veramente
E non mi servono parole per un poco di piacere è solamente
Una questione di
Chimica chimica
Chi-chi-chi-chi-chi-chi
Chimica chimica
È una questione di
Chimica chimica
Chi-chi-chi-chi-chi-chi
Chimica chimica
E non c’è dove oppure quando
Solo fango ed un impianto travolgente
E non c’è anticipo o ritardo
E se rimango vengo ripetutamente
E non m’importa del pudore
Delle suore me ne sbatto totalmente
E non mi fare la morale
Che alla fine, se Dio vuole è solamente
Una questione di
Chimica chimica
Chi-chi-chi-chi-chi-chi
Chimica chimica
È una questione di
Chimica chimica
Chi-chi-chi-chi-chi-chi
Chimica chimica
È una questione di
Chimica chimica
Chi-chi-chi-chi-chi-chi
Chimica chimica
È una questione di
Chimica chimica
Chi-chi-chi-chi-chi-chi
Chimica chimica
È una questione di
E non c’è iodio oppure zinco
È solo marmo bianco e muscoli bollenti
E non c’è podio che non vinco
È solo cardio
E conta spingere sui tempi
E non mi serve una Ferrari
Se non vali come fante a fari spenti
Ma no non contano gli affari
Siamo chiari e se compari i coefficienti
È una questione di
Trovare quello giusto
Quello che guardi e per un po’
Solo un po’
Solo un po’
Il mondo fuori è un ricordo alla fine
Se ho gli occhi nei tuoi occhi
E le tue labbra sulle mie labbra
La mano sulla coscia incalza
E credimi ti dico sì
È solo una questione di
Chimica chimica
Chi-chi-chi-chi-chi-chi
Chimica chimica
È una questione di
Chimica chimica
Chi-chi-chi-chi-chi-chi
Chimica chimica
È una questione di
Chimica chimica
Chi-chi-chi-chi-chi-chi
Chimica chimica
È una questione di
Chimica chimica
Chi-chi-chi-chi-chi-chi
Chimica chimica
È una questione di
Chimica chimica
È una questione di
Chimica chimica
È una questione di
Chimica chimica
Chi-chi-chi-chi-chi-chi
Chimica chimica
È una questione di