Covid, il peggior malato è finalmente guarito. In arrivo risarcimenti per danni da vaccini

Covid, dall'Inghilterra il peggior malato è guarito ed è tornato a casa. Intanto, in arrivo i primi risarcimenti per danni da vaccino

Covid, il peggior malato è finalmente guarito. Una storia particolare che arriva dall’Inghilterra. Era stato ricoverato a Natale 2020, è stato in terapia intensiva per 8 mesi. Intanto, in Italia si parla dei primi risarcimenti causati dai vaccini.

Covid, il peggior malato è guarito

Andrew Watts è stato considerato “il peggior malato di Covid al mondo”. Quarant’anni inglese e tassista di professione, si era contagiato a Natale 2020 ed era stato ricoverato al Queen Elizabeth Hospital di Woolwich con una polmonite.

La sua decenza è stata molto lunga. Adrew addirittura ha trascorso 8 mesi in terapia intensiva e due in reparto. In seguito, è stato in coma per cinque settimane e ha subito due collassi polmonari. Un percorso non semplice da superare.

Dopo più di un anno, Andrew è uscito dall’ospedale e tornare a casa. “Sono riuscito ad andare e tornare alla scuola di mio figlio lunedì scorso. Posso camminare per circa 15 minuti prima che le gambe inizino a bruciare”, ha raccontato alla stampa.

A Watts sono state somministrate tre dosi di vaccino durante il ricovero. A tal proposito Andrew, che in passato ha dovuto fare i conti con un cancro, ha invitato tutti a vaccinarsi.

Indennizzi vaccini: ecco i primi risarcimenti

A proposito di vaccini, c’è anche un’altra medaglia: i danni subiti a causa proprio delle somministrazioni. Probabilmente nel nuovo Decreto ristori saranno previsti indennizzi per risarcire eventuali danni da vaccino. Infermità e menomazioni permanenti dovute al siero anti-Covid.

Dopo settimane di trattative a riguardo con le altre forze del governo, la Lega è riuscita a concretizzare questa proposta. Il Decreto Ristori porterà in dote gli indennizzi per le conseguenze più gravi del vaccino. Come spiega il Corriere della Sera,  verranno introdotte le infermità e le menomazioni permanenti secondo la bozza che circola in queste ore.

LEGGI ANCHE: Austria, obbligo vaccinale approvato. È il primo paese in Europa