Live

Covid-19: nuove regole quarantena da gennaio 2022

Da gennaio 2022 sono in vigore delle nuove regole per la quarantena, sia in caso si tratti di positivi che di contatti stretti

A partire da gennaio 2022 sono cambiate le regole per quanto riguarda la quarantena. Vediamo cosa è cambiato.

Quarantena: le nuove regole da gennaio 2022

Il Governo guidato da Mario Draghi, visto l’aumento dei contagi dato dalla diffusione della variante Omicron e della presenza della variante Delta, ha voluto cambiare le disposizioni per quanto riguarda la quarantena. Scelte che sono state apportate perchè, almeno tra i vaccinati, i contagi dati da Omicron parrebbero essere meno gravi a livello di sintomatologia.

Le nuove regole quarantena per i contagiati da Covid

Cosa succede a chi viene contagiato relativamente alla quarantena?

I soggetti contagiati che hanno ricevuto la terza dose o che abbiano completato il ciclo vaccinale da meno di 120 giorni potranno avere un periodo di isolamento ridotto da 10 a 7 giorni (purché si tratta di persone asintomatiche, o risultino asintomatici da almeno 3 giorni). Per uscire dalla quarantena sarà comunque necessario un tampone negativo.

In caso invece di persona non è vaccinata, che non ha completato il primo ciclo di vaccinazione (o lo ha completato ma da oltre 120 giorni) la persona dovrà restare in isolamento per 10 giorni (purché asintomatica da almeno 3 giorni) e, come nel caso precedente, sottoporsi a tampone al termine dell’isolamento. Potrà uscire dall’isolamento se il test avrà dato esito negativo.       

Le nuove regole quarantena in caso di contatto stretto con positivo

Cosa succede, dunque, a chi ha avuto un contatto con un positivo? Come si deve comportare?

Chi ha completato il ciclo vaccinale da meno di 4 mesi, è guarito da meno di 4 mesi e chi ha ricevuto la terza dose (o booster) non sarà sottoposto a quarantena nel caso di contatto con positivo, ma ad autosorveglianza con l’obbligo di indossare la mascherina Ffp2 sempre per 10 giorni. Soltanto nel caso di persona sintomatica la persona dovrà fare un test antigenico rapido o molecolare al quinto giorno successivo all’ultima esposizione al caso.

Per i vaccinati da oltre quattro mesi, invece, la quarantena è di 5 giorni. Terminati i giorni dovrà essere fatto un tampone che dovrà avere esito negativo.

Nessun cambiamento per i non vaccinati, per cui la quarantena continua ad essere di 10 giorni. Terminati i giorni dovrà essere fatto un tampone che dovrà avere esito negativo.