Coniglietti di Pasqua al cioccolato, Lidl non potrà più venderli

I Coniglietti di Pasqua al cioccolato Lidl non potranno più essere venduti perchè troppo simili a quelli Lindt & Sprüngli

Lidl non potrà più vendere i coniglietti di Pasqua al cioccolato. Il motivo? Sono troppo simili a quelli Lindt. Lo ha stabilito una sentenza del tribunale svizzero. 

Lidl non potrà più vendere i coniglietti di Pasqua al cioccolato

Lidl non potrà più vendere i coniglietti di Pasqua al cioccolato e dovrà distruggerne le scorte presenti nei magazzini. Il motivo? Sono troppo simili a quelli della Lindt. Il Tribunale Federale svizzero (TF) ha emesso a tal riguardo la sentenza, che ha imposto il divieto alla nota catena di supermercati tedesca.

Nel comunicato stampa di palazzo di giustizia, in particolare, si dice che il coniglio di cioccolato di Lindt & Sprüngli avvolto in un foglio di alluminio (dorato o in un altro colore) può rivendicare la protezione del marchio contro il prodotto concorrente di Lidl. Lidl non può più vendere il suo coniglio a causa del rischio di confusione e deve distruggere tutti gli esemplari rimasti. Il Tribunale federale accoglie il ricorso di Lindt & Sprüngli”

Lidl, sentenza ribaltata

Si tratta, ad ogni modo, di una sentenza ribaltata del tribunale svizzero ribaltata in quanto, nel 2021, aveva dato ragione a Lidl. Il TF, invece, ha stabilito che i due prodotti sono troppo simili e i consumatori potrebbero confondere i coniglietti originali Lindt con le “copie” di Lidl.