Come sta Bruce Willis, peggiora la sua afasia: “Non parla e non capisce”

Come sta Bruce Willis, secondo alcune indiscrezioni l'afasia dell'attore peggiora sempre di più: "Non parla e non capisce più".

Peggiora l’afasia di Bruce Willis, come sta l’attore americano? Secondo fonti vicine alla star hollywoodiana, la sua malattia lo sta rendendo irriconoscibile: “Non parla e non capisce più quel che dicono gli altri”.

Come sta Bruce Willis, sempre peggio l’afasia: “Non parla e non capisce più”

Le condizioni di salute di Bruce Willis continuano a peggiorare. L’attore americano 67enne ha detto addio al cinema lo scorso marzo in quanto affetto da afasia, una malattia invalidante che sta influenzando le sue capacità cognitive. Una fonte vicina alla famiglia ha rivelato a RadarOnline.com delle nuove informazioni sul suo stato di salute che non inducono all’ottimismo. Tutti i familiari di Willis si sarebbero riuniti al suo capezzale, compresa l’ex moglie Demi Moore, madre delle sue prime tre figlie: Non parla più e non capisce più molto quello che dicono gli altri. Sembra che stia scivolando sempre più lontano”. Anche per questo l’intera famiglia ha deciso di riunirsi insieme per le feste di Natale: “Sanno che Bruce non ci sarà per sempre, così stanno godendo di ogni singolo momento insieme”.

Che cos’è l’afasia: “Non è più il vecchio Bruce, scivola sempre più lontano”

L’afasia è la condizione in cui viene a mancare la capacità di comunicare. Può interessare sia la capacità di esprimersi che quella di capire il linguaggio, parlato o scritto. Di solito appare repentinamente dopo un ictus o un trauma cranico, però può anche svilupparsi adagio, combinata ad un tumore cerebrale o ad una patologia neurodegenerativa. Secondo le parole della fonte Bruce sta diventando l’ombra di se stesso: “Ci sono giorni in cui si vedono scorci del vecchio Bruce, ma sono brevi e sempre meno frequenti. Sembra che Bruce stia scivolando sempre più lontano da loro, e questo spezza il loro cuore”.

La famiglia spera in un miracolo, ma si prepara anche ad affrontare il peggior scenario possibile. Secondo RadarOnline.com, Bruce Willis avrebbe modificato il proprio testamento pochi giorni prima di ricevere la diagnosi di afasia. La star voleva distribuire il suo patrimonio da circa 250 milioni di dollari tra i suoi familiari, dando la precedenza alla sua attuale moglie Emma Heming e alle sue figlie più piccole, Mabel e Evelyn. In caso di dipartita dell’attore, le sue figlie più grandi Rumer, Scout e Tallulah, ormai adulte, riceveranno un milione di dollari a testa, mentre il resto del patrimonio resterà ad Emma e alle piccole.