Chi è Priscilla Drag Queen, napoletana “cisgender”: biografia e carriera

Chi è Priscilla Drag Queen, personaggio noto grazie a “Drag Race Italia“, talent in onda su Real Time? Tutto sulla sua carriera

Priscilla Drag “Queen”, vero nome Mariano Gallo, ha 45 anni ed è di Napoli. Scopriamo meglio chi è. 

Chi è Priscilla Drag Queen

Priscilla Drag Queen, campana di origini, è salita agli onori delle cronache nel 2007 quando ha trionfato, approdando alla selezione nazionale da Miss Campania, al concorso Miss Drag Queen Italia. La popolarità è arrivata diversi anni fa, grazie al programma pomeridiano “Al posto tuo“ di Rai 2, dove si distinse per i suoi interventi profondi e brillanti. Attualmente il pubblico che segue “Drag Race Italia“, talent in onda su Real Time, ha imparato a conoscerla come Priscilla (dove è giudice con Tommaso Zorzi e Chiara Francini) e con questo nome ha ottenuto una grande fama. Da più di dieci anni è la regina di Mykonos (l’isola amata dalla comunità LGBT), dove è il volto del Jackie O’.

Da Mariano Gallo a Priscilla

Priscilla Drag prima di essere conosciuta come “Priscilla” era Mariano Gallo. In un intervista rilasciata a Da noi… a ruota libera su Rai 1, ha spiegato che “Priscilla e Mariano sono due facce della stessa medaglia, vivono di schiena e non si incontrano mai faccia a faccia. Quando arriva Priscilla sparisce Mariano e viceversa. Si compensano: Priscilla è la parte più stravagante, esagerata e istintiva, mentre Mariano è la parte razionale, calma e forse anche timida.

Negli anni hanno trovato il loro giusto equilibrio e hanno imparato a volersi bene proprio perché ognuno ha il suo spazio”.

“Sono una persona cisgender”

Riguardo invece alla sua identità, ha affermato di essere cisgenderNon mi sento affato donna e non desidero esserlo. . Sono una persona cisgender, ovvero mi riconosco nell’identità di genere attribuitami alla nascita, quella maschile. Non ho un compagno, a 45 anni posso definirmi zitello. Ma sento che è il momento giusto per costruire qualcosa di mio. Voglio un marito e dei figli.

 Aspetto il principe azzurro. Magari è al galoppo e sta per raggiungermi”.