Chi è Lorenzo Fontana, presidente della Camera: biografia e carriera

Lorenzo Fontana è considerato uno dei fedelissimi di Matteo Salvini: chi è? Carriera politica, biografia, idee

Lorenzo Fontana è un politico italiano, vicesegretario federale della Lega dal 26 febbraio 2016 e deputato per la Lega dal 2018. È stato, nel governo gialloverde, anche ministro per gli affari europei. Su indicazione di Matteo Salvini, in quota Lega, è stato eletto presidente della Camera dei deputati alla quarta votazione, sostenuto da Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia. La sua elezione arriva dopo cinque anni in cui a presiedere era stato il grillino Roberto Fico.

È considerato uno dei fedelissimi di Matteo Salvini, segretario della Lega.

Chi è Lorenzo Fontana

Lorenzo Fontana è un politico italiano, classe 1980, laureato in Scienze politiche presso l’università di Padova. Giornalista pubblicista e militante sin da giovanissimo della Lega Nord, è considerato in Lega uno degli euroscettici. All’inizio della sua carriera politica, è stato vice-coordinatore federale del Movimento Giovani Padani e vicesegretario provinciale della Lega Nord di Verona. Dopo essere stato eletto consigliere comunale a Verona, nel 2009 è stato eletto al Parlamento europeo, dove ha ricoperto il ruolo di capo delegazione della Lega e vicepresidente della Commissione cultura.

Rieletto nel 2014, si è dimesso nel 2018 quando è stato eletto alla Camera dei Deputati. Dal 2016 è vicesegretario federale della Lega.

È sposato con la moglie Emilia e scritto il libro intitolato La culla vuota della civiltà. All’origine della crisi.

Incarichi da ministro

Nel 2018, Lorenzo Fontana è stato eletto vicepresidente della Camera dei Deputati, e dal 1° giugno dello stesso anno al 10 luglio 2019 è stato Ministro per la famiglia e le disabilità del governo Conte.

Successivamente, è stato Ministro per gli Affari europei.

Lorenzo Fontana, oltre ad essere considerato un euroscettico nella Lega, è anche stato spesso criticato per alcune prese di posizione. Oltre ad aver contrastato in più occasioni la teoria del gender, ha spesso contrastato anche l’immigrazione clandestina e il matrimonio gay. È stato spesso criticato anche per alcune posizioni e frasi sull’aborto.