Blue Monday, i cibi adatti per combattere la tristezza

Ci sono determinati cibi che sembrano poter combattere il Blue Monday, il quale cade il terzo Lunedì del mese di Gennaio, il giorno 16.

La “giornata più triste dell’anno” sembra essere arrivata e porta il nome di Blue Monday, che si può però combattere con diverse armi, come cercare di essere positivi e scacciare via i brutti pensieri.

A questo si aggiungono anche determinati cibi che sembrano poter combattere il Blue Monday, il quale cade il terzo Lunedì del mese di Gennaio, in questo caso il giorno 16.

Blue Monday: quali sono i cibi per sconfiggerlo?

Nonostante non ci sia nessuna base scientifica che identifichi il terzo Lunedì di Gennaio come il giorno più triste dell’anno, sembra essere così secondo alcuni studi fatti da un psicologo inglese nel 2005. Da lì in poi ha cominciato a circolare e a “influenzare” tutti gli esseri umani.

Per recuperare il buonumore ci sono però diverse soluzioni, come quella di rifugiarsi nel cibo, da sempre un alleato per l’uomo. Ci sono, infatti, determinate pietanze che permettono di sentirsi meglio. A diffondere la notizia è stata la Coldiretti che vede in alcuni cibi l’arma giusta per queste giornate così “tristi e malinconiche”.

Di fatto, si hanno diversi cibi che possiedono il triptofano che, oltre a svolgere un ruolo importante per l’organismo dell’uomo, è il pioniere della serotonina, ovvero di un ormone che modera l’umore a livello cerebrale, provocando la restrizione dei vasi sanguigni. Questi alimenti, aggiunti a carboidrati, vitamine del gruppo B e cibi ricchi di ferro, permettono di far alzare il livello di serotonina all’interno del proprio organismo.

Per questo, il cibo che può ritenersi adatto per sconfiggere la tristezza causata dal Blue Monday lo si può ritrovare in zuppe di lenticchie o fagioli, nel farro e anche nelle uova. Si può poi optare per carne di maiale o anche di pollo, senza escludere il pesce, come le sarde o le orate. Anche formaggi e verdure svolgono queste funzioni. Abbiamo funghi, spinaci, broccoli e asparagi, in alternativa provolone, pecorino romano, grana padano e parmigiano reggiano.

Occorre dunque affidarsi, ancora una volta, al cibo, che permette di alleviare ogni dolore.