Live

Elezioni Roma 2021: 21 candidati a sindaco, liste, come si vota

Elezioni 2021 a Roma per il nuovo sindaco: si vota il 3 e il 4 Ottobre. Tra i 21 candidati Raggi, Gualtieri, Michetti

Oltre a Milano e Napoli, tra le grandi città che saranno chiamate a rinnovare il consiglio comunale e ad eleggere un nuovo sindaco vi è anche la capitale. Anche a Roma si andrà alle urne il 3 e il 4 Ottobre (affluenza alle urne alle elezioni di Roma in tempo reale). Diamo uno sguardo ai 21 candidati alle elezioni Roma 2021.

Elezioni Roma 2021: come si vota

La legge elettorale delle elezioni comunali è di tipo stampo maggioritario per quanto riguarda l’elezione del sindaco e proporzionale per la ripartizione dei consiglieri.

Viene infatti eletto sindaco il candidato che ottiene la maggioranza assoluta dei voti validi mentre i seggi da consigliere vengono attribuiti sulla base delle percentuali ottenute dalle liste e dalle preferenze conquistate dai singoli.

Essendo Roma un comune con più di 15.000 abitanti, se nessun candidato al primo turno dovesse ottenere la maggioranza assoluta si procederà ad un ballottaggio tra i due aspiranti sindaci più votati. Nel caso si dovesse verificare una perfetta parità nel testa a testa, sarà eletto il candidato più anziano.

  • Gli aventi diritto avranno diverse possibilità per votare:
  • tracciare una X sul candidato sindaco prescelto;
  • tracciare una X sul candidato sindaco e una X su una delle liste ad esso collegate (o anche solo su quest’ultima);
  • tracciare una X sul candidato sindaco, una X su una delle liste ad esso collegate ed esprimere fino a due preferenze dei candidati consiglieri per quella lista (esprimendone due è necessario che siano di sesso opposto).

Elezioni Roma 2021: la data

Dopo lo slittamento causato in primavera dalla terza ondata della pandemia da Covid-19, son state stabilite le date in cui i cittadini potranno recarsi alle urne per le elezioni Roma 2021. I seggi saranno aperti domenica 3 Ottobre, dalle 7 alle 23, e lunedì 4 Ottobre, dalle 7 alle 15.  In caso di eventuali ballottaggi, nel caso in cui nessun candidato prevalga con oltre il 50% delle preferenze, è previsto un altro turno nei giorni 17 e 18 Ottobre. Oltre a Roma, si voterà anche in altri 19 capoluoghi italiani, tra cui Rimini, Milano, Varese, Napoli e Torino

Elezioni Roma 2021: i candidati

Sono 21 i candidati in corsa per la posizione di sindaco alle elezioni Roma 2021, accompagnati da ben 1800 candidati consiglieri. Tra tutti spicca la ricandidatura per il M5S di Virginia Raggi, attuale prima cittadina di Roma. Il centrodestra sostiene il docente universitario Enrico Michetti, il centrosinistra si presenta invece con l’ex Ministro delle Finanze ed ex europarlamentare Roberto Gualtieri.

Movimento Cinque Stelle – Virginia Raggi

Dopo averla già candidata nel 2016, il M5S ha scelto di scommettere nuovamente su Virginia Raggi che ha ufficializzato la volontà di correre per un secondo mandato già da tempo.

Iscritta all’Ordine degli avvocati, l’esponente grillina è stata sia la prima donna sia  la persona più giovane a ricoprire entrambe le cariche di sindaco e sindaco metropolitano di Roma. Ha il supporto di cinque liste civiche: Roma Decide, Sportivi per Roma, Roma Ecologista, Lista Civica Virginia Raggi, Con le Donne per Roma. Tra i nomi in lista a sostegno di Virginia Raggi spicca Nadia Bengala, Miss Italia nell’88 candidata al consiglio per la lista Con le Donne per Roma, e Alessandro Bianchi, Ministro dei Trasporti nel Governo Prodi dal 2006 e il 2008.
Virginia Raggi ha commentato: “Una lista formata prevalentemente da donne. Credo che sia arrivato un segnale importante dalla società civile, che ha capito il cambiamento che abbiamo portato avanti. Possiamo vincere questa sfida”.

Coalizione di centrodestra – Enrico Michetti

La coalizione di centrodestra ha scelto Enrico Michetti, 55 anni, come candidato alla posizione di sindaco di Roma. Michetti è docente esterno di diritto pubblico e innovazione amministrativa all’Università di Cassino, in provincia di Frosinone.

Il suo programma si basa su tre punti, “pulizia, efficienza e sicurezza”, e pone al centro delle sue proposte il risanamento dell’Atac: “Atac resterà interamente pubblica e dovrà essere risanata, rilanciata e ripianificata attraverso un progetto di sviluppo di servizi per la mobilità del cittadino e del turista”. Michetti ha fatto scalpore disertando i recenti confronti pubblici con gli altri candidati. Ha spiegato di voler dare priorità al contatto con il cittadino: “Ai confronti preferisco la periferia. La mia campagna elettorale, a differenza degli altri candidati partita molto prima, è iniziata soltanto in estate con agosto di mezzo, ed è quindi evidente che in questa fase io privilegi il contatto e l’ascolto dei problemi dei cittadini”. Enrico Michetti è sostenuto da Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia-Udc, Lista Civica per Michetti, Rinascimento e Cambiamo e Partito liberale europeo.

Coalizione di centrosinistra – Roberto Gualtieri

Il candidato della coalizione del centrosinistra è l’ex europarlamentare Roberto Gualtieri, 55 anni, che ha battuto alle primarie con oltre il 60% delle preferenze la concorrenza dell’ex assessore all’Urbanistica Giovanni Caudo e l’attivista LGBT Imma Battaglia. Gualtieri è professore associato di Storia Contemporanea all’Università di Roma ed è stato Ministro delle Finanze durante Governo Conte-Bis tra il 2019 e il 2021. Al centro del suo programma l’innovazione digitale e la questione rifiuti, per la quale è molto critico verso l’amministrazione del M5S: “Se Roma avrà una discarica? Oggi Roma ha una discarica: sono le sue strade. Roma è la discarica” Sul suo programma ha aggiunto: “La prima cosa che farei da sindaco? Ripulire Roma. Bisogna fare immediatamente una pulizia straordinaria delle strade perché non sono mai state così sporche”. A sostenerlo ci sono il Partito Democratico, Psi, Sinistra Civica Ecologista, Roma Futura, Europa Verde, Demos, Lista Civica Gualtieri Sindaco.

Azione – Carlo Calenda

Azione ha scelto di scendere in campo candidando il suo capo politico Carlo Calenda. Iscrittosi nel 2018 al Partito Democratico dopo aver fatto parte di Scelta Civica (2013-2015) e aver trascorso tre anni da indipendente, nel 2019 ha fondato la nuova forza politica a cui è attualmente iscritto. Nel medesimo anno Calenda è stato eletto europarlamentare dopo aver ricoperto le cariche di viceministro dello Sviluppo Economico ministro del medesimo dicastero. 

Italia dei Valori – Rosario Trefiletti

Rosario Trefiletti, nato il 12 Novembre 1943, è il candidato sostenuto da Italia dei Valori. Ha espresso il suo amore per Roma in un tweet: “Vivo da 40 anni a Roma, che adoro. Cerco ogni giorno di difendere e ampliare i diritti dei miei concittadini”

Potere al popolo – Elisabetta Canitano

Il movimento di sinistra radicale Potere al popolo candida Elisabetta Canitano, ginecologa di 66 anni. Da anni in prima linea per i diritti delle donne e la sanità pubblica, con la sua candidatura vuole: “rimettere le periferie al centro della politica, ma non con le chiacchiere come fanno i partiti di governo, ma portando direttamente gli abitanti di Roma dentro le istituzioni”

Partito Comunista – Micaela Quintavalle

Il Partito Comunista candida Micaela Quintavalle, ex autista Atac ed ex sindacalista.

Liberisti Italiani – Andrea Bernaudo

Andrea Bernaudo, broker immobiliare di 51 anni, è il candidato sindaco della lista Liberisti Italiani. Ha definito il suo schieramento: “l’unica forza liberale in campo a Roma”. In passato è stato eletto al consiglio regionale del Lazio con la lista civica di Renata Polverini.

Revoluzione Civica – Monica Lozzi

Monica Lozzi, 49 anni, attuale Presidente del VII Municipio, si candida a sindaco con Revoluzione Civica. Ha militato nel M5S fino allo scorso anno, quando ha lasciato il Movimento annunciando di voler creare una propria lista. Lozzi ha dichiarato che nel M5S “non c’è spazio di confronto” e ha dato a Virginia Raggi dell’egocentrica quando la sindaca uscente si è definita l’unica donna candidata: “Virginia Raggi, non sei scomoda. Sei semplicemente un’egocentrica che è riuscita a mancare di rispetto a tutte le altre donne candidate come sindaca a Roma“.

Partito Gay – Fabrizio Marrazzo

Fabrizio Marrazzo, ingegnere, attivista e portavoce nazionale del Partito Gay è uno dei candidati a sindaco di Roma. Marrazzo è un protagonista attivo della lotta per i diritti LGBT e si è espresso duramente sui mancati interventi della politica al riguardo: “In 2 anni non sono ancora riusciti ad abolire la circolare madre e padre di Salvini, che blocca le carte di identità per i figli delle famiglie arcobaleno. Per noi Carlo Calenda, Enrico Letta, Matteo Salvini, Giuseppe Conte sono tutti uguali, nessuno ha i nostri diritti tra le priorità” 

Roma ti Riguarda – Paolo Berdini

Paolo Berdini, ingegnere nell’ambito urbanistico e saggista classe 1948è il candidato di Roma ti Riguarda. Nel 1988 è stato segretario della sezione romana dell’Istituto Nazionale di Urbanistica. Nel 2016 è stato nominato Assessore all’Urbanistica da Virginia Raggi, rimanendo in carica fino alle sue dimissioni nel 2017. Tra le liste che lo sostengono vi sono diversi schieramenti di sinistra extraparlamentare, tra cui Rifondazione Comunista.

Attiva Roma – Margherita Corrado

Margherita Corrado, 52 anni, si candida a sindaco di Roma per Attiva Roma. L’archeologa e senatrice di Crotone è stata espulsa dal Moviemento 5 Stelle lo scorso Febbraio, quando ha rifiutato insieme ad altri 14 senatori di votare la fiducia a Mario Draghi.

Popolo della Famiglia – Fabiola Cenciotti

Il Popolo della Famiglia sostiene la candidatura di Fabiola Cenciotti, 51 anni, pilota d’aerei e madre di due bambine. Ha il grado di Primo Ufficiale e ha volato per Alitalia per oltre 6500 ore.

Movimento Storico Romano – Sergio Iacomoni

Sergio Iacomoni detto “Nerone” è il candidato a sindaco di Movimento Storico Romano – Lista Nerone. Fondatore dell’associazione culturale e di rievocazione storica Gruppo Storico Romano, Iacomoni propone un programma che pone al centro il rilancio del patrimonio culturale e storico della Capitale e la riduzione della produzione di rifiuti.

Movimento Libertas – Paolo Oronzo Magli

Paolo Oronzo Magli è il candidato per la posizione di sindaco di Roma del Movimento Libertas. Nato il 30 Marzo 1950, il candidato ha espresso disappunto in un’intervista al Foglio per diversi errori di trascrizione del suo cognome, trascritto da diversi giornali come “Mogli”: “Evidentemente non sanno leggere, era scritto chiaramente, l’errore di trascrizione ci sta però c’era anche l’email e il telefono, bastava chiamarmi. Prendo la faccenda in buonafede, tutti si possono sbagliare, ma perseverare è diabolico. Abbiamo degli avvocati nel movimento, ci stanno pensando loro”.

Riconquistare l’Italia – Gilberto Trombetta

Gilberto Trombetta, giornalista classe 1977, è il candidato a sindaco di Riconquistare l’Italia. Si presenta sul suo sito web: Mi chiamo Gilberto Trombetta e sono nato il 5 aprile 1977 a Roma, dove ho sempre vissuto e lavorato. Dopo il diploma scientifico, ho studiato antropologia all’università La Sapienza di Roma prima di iniziare a lavorare come giornalista. Lavoro che svolgo da una ventina di anni passati tra agenzie di stampa, radio e uffici stampa. Dopo essermi occupato di sport e sanità, da quasi 10 anni mi occupo di economia. Faccio politica da quando andavo al liceo. Ho accettato con orgoglio la proposta di candidatura di Riconquistare l’Italia, partito in cui milito dalla sua fondazione, 5 anni fa.”

Movimento 3V (Vaccini Vogliamo la Verità) – Luca Teodori

Il Movimento 3V, partito fortemente opposto alla campagna vaccinale, sostiene Luca Teodori, segretario nazionale di partito con un passato nella Lega.

Partito delle Buone Maniere – Giuseppe Cirillo

Giuseppe Cirillo si candida a sindaco di Roma per il Partito delle Buone Maniere. Ha origini campane e si è piazzato ultimo lo scorso anno alle elezioni regionali in Campania, raccogliendo lo 0.1% delle preferenze.

Sinistra Rivoluzionaria -Francesco Grisolia

Sinistra Rivoluzionaria sostiene Francesco Grisolia, 69enne di origini genovesi.

Movimento Idea Sociale – Gian Luca Gismondi

Il candidato a sindaco della lista MIS – Movimento Idea Sociale è Gian Luca Gismondi.

PCI – Cristina Cirillo

La pensionata Cristina Cirillo è la candidata a sindaco del PCI.