Autostrada dei parchi torna ad Anas: ribaltata la sentenza del Tar

Il Consiglio di Stato ha deciso: l'Autostrada dei Parchi tornerà ad essere gestita da Anas. Ribaltato il pronunciamento del Tar

L’Autostrada dei Parchi tornerà ad essere gestita da Anas. Lo ha deciso il Consiglio di Stato, ribaltando quella che era la sentenza del Tar.

Autostrada dei parchi torna ad Anas: ribaltata la sentenza del Tar

Lestione delle autostrade abruzzesi e laziali A24 e A25 torna allo stato, nello specifico ad Anas, così come stabilito dal consiglio dei ministri del 7 luglio scorso. Il Consiglio di stato, infatti, ha ribaltato il pronunciamento del Tribunale amministrativo del Lazio, che aveva concesso per due volte la sospensiva alla decisione del governo, accogliendo il ricorso della concessionaria Strada dei Parchi spa.

La sentenza del Consiglio di Stato

Ma cosa è accaduto nel dettaglio? Il Consiglio di stato ha sospeso l’ordinanza del Tar del 27 luglio scorso, fissando un’udienza di merito il prossimo 25 agosto. Da oggi, quindi, la gestione torna dunque nelle mani dello Stato attraverso Anas. Una sentenza che arriva dopo che lo scorso 28 luglio il tribunale amministrativo aveva decretato che la gestione dell’A24 Roma-L’Aquila-Teramo e dell’A25 Torano-Pescara doveva restare in capo al gruppo, sospendendo il quanto stabilito nel consiglio dei ministri.

Il Governo Draghi, quando aveva preso tale decisione, aveva motivato la scelta sulla base di un provvedimento del ministero per le Infrastrutture, nel quale veniva elencata una serie di inadempienze.