Arezzo, litiga con la compagna poi le da fuoco mentre dorme: arrestato

Terrificante aggressione domestica ad Arezzo: dopo un litigio con la compagna, le da fuoco mentre dorme: arrestato 38enne cubano.

Arezzo, da fuoco alla compagna mentre dorme dopo una lite: arrestato 38enne. L’uomo ha poi cercato di spegnere le fiamme, giustificando il tutto come “uno scherzo”. La vittima è sopravvissuta all’aggressione, pur riportando gravi ustioni sulla spalla e l’orecchio.

Arezzo: litiga con la compagna, poi le da fuoco mentre dorme

Un 38enne di origine cubana, dopo l’ennesimo litigio con la compagna, ha cosparso il suo corpo di liquido infiammabile mentre dormiva, per poi darle fuoco con un fiammifero.

È successo qualche giorno fa ad Arezzo, ma il terrificante episodio è stato reso noto al pubblico solo di recente. L’uomo ha poi avuto un ripensamento e avrebbe aiutato a spegnere l’incendio, cercando di giustificare l’orribile gesto come “uno scherzo”. La figlia della donna, preoccupata dalla forte puzza di bruciato, ha avvertito le autorità. Sul posto sono accorsi i soccorritori del 118 accompagnati dalle forze dell’ordine, che hanno subito fermato il 38enne, già sottoposto a misure alternative alla detenzione.

Il 14 settembre l’autorità giudiziaria ha approvato la richiesta di custodia cautelare per l’aggressore, poi trasferito al carcere di San Benedetto con gravi accuse.

Come sta la donna: gravi ustioni alla spalla e all’orecchio

La donna, coetanea del suo aggressore, è stata portata d’urgenza all’Ospedale San Donato di Arezzo. Fortunatamente, è riuscita a sopravvivere: le fiamme sono state spente in tempo, senza creare danni agli organi. La 38enne ha tuttavia riportato gravi ustioni su diverse parti del corpo, in particolare su una spalla e su un orecchio.

I medici l’hanno dimessa con una prognosi di 10 giorni.