Antonio Andriani, chi era il manager morto nel pozzo alla festa dei suoi 40 anni

Antonio Andriani era un manager che a causa di un terribile incidente ha detto addio a questo mondo, alla sua vita e alla sua famigluia.

Antonio Andriani era un manager di un’azienda- Originario di Molfetta, aveva deciso di festeggiare con amici e parenti i suoi 40 anni ma qualcosa va storto e il compleanno finisce in tragedia, con la caduta in un pozzo del manager e poi la morte.

Antonio Andriani, chi era il manager

Antonio Andriani aveva 40 anni ed era originario di Molfetta. Da qualche anno viveva a Trapani ed era un manager di un’azienda di successo che si occupa di depurazione d’acqua e di ambienti.

Recentemente aveva ricevuto un encomio dalla società per la quale lavorava.

Antonio amava la musica di Renato Zero ed aveva combattuto e poi sconfitto un brutto male. Esattamente un anno fa, sul proprio profilo Facebook Andreani scriveva: “Oggi festeggio la vita, perché sì, ho avuto paura, ma ho combattuto con tutte le mie forze, e lo racconto. Accarezzo la vita, così come lei ha fatto con me. Nel frattempo mi rimetto comodo e continuo a viaggiare.

Il cancro si può sconfiggere”.

Morto nel pozzo alla festa dei suoi 40 anni

Antonio aveva deciso di festeggiare con amici e parenti i suoi 40 anni. Durante la festa, prima qualche passo di danza su una lastra di cemento che copriva un pozzo artesiano, delimitato da un tubo in calcestruzzo un pò in rilievo rispetto al pavimento, quasi si trattasse di un piccolo palcoscenico. Ma la lastra ha ceduto e l’uomo è sprofondato per 25 metri in quel cilindro di cemento, per un terzo pieno d’acqua.

Per lui non c’è stato nulla da fare.

Il medico legale parla di una profonda ferita alla testa, provocata dall’urto durante la caduta, e potrebbe essere questa la causa della morte, avvenuta prima che l’uomo arrivasse a contatto con l’acqua.

 

LEGGI ANCHE: Maltempo a Cremona, tetto vola su auto in corsa. Piacenza, tromba d’aria fa crollare muro di un casolare: c’è un morto