Economy Gli esoscheletri e gli operai-cyborg

Gli esoscheletri e gli operai-cyborg

Hyundai, Ford, General Motors sono alcuni dei grandi nomi che stanno esplorando e investendo su quella che potremmo definire la prossima fase della robotica industriale. Se storicamente le macchine e i robot nelle catene di montaggio hanno sostituito gli esseri umani, velocizzando processi ripetitivi, le tecnologie wearables verranno indossate dagli operai, rendendoli in grado di sforzi letteralmente sovraumani. Sono perlopiù esoscheletri, delle tute meccaniche a sostegno di schiena e arti, dei potenziamenti meccanici destinati a cambiare fabbriche, magazzini e in generale i mestieri più faticosi.

Secondo Huang Mingming, co-fondatore di USL Robotics, questa innovazione risolverà molti problemi in tutto il mondo, rendendo più fisicamente sostenibile il lavoro di milioni di persone, specie in un mondo dalla popolazione sempre più vecchia. Questo vale anche per la Cina, secondo Mingming: “Negli ultimi 30 anni la Cina ha avuto un grande vantaggio perché aveva molti lavoratori giovani e a buon mercato. Ma la vecchiaia e il tasso di natalità in declino sono cominciati già all’inizio degli anni Dieci. E anche se l’industria dell’automobile è già fortemente automatizzata, c’è sempre bisogno di lavoratori specializzati e con esperienza nella fase finale della catena di montaggio”.
(Immagine: DC Comics)

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici.

Iscriviti a True Economy

Ogni lunedì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella email

Più articoli dello stesso autore

Coca Cola, a Cristiano Ronaldo non piace e la oscura. Ma l’episodio è grave (non da ridere)

Il gesto di Cristiano Ronaldo di nascondere la Coca Cola, uno dei partner ufficiali della Uefa, è grave e illegittimo

Tutti i nuovi social network a cui iscriversi

Da Poparazzi a NewNew passando per BeReal

Iscriviti a True Economy

Ogni lunedì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella email

Notizie Correlate

Festival dell’Economia di Trento, Tito Boeri “sacrifica” gli economisti e l’evento diventa un flop

Il primo Festival dell'Economia di Trento post-Covid è un flop con poche riflessioni di sostanza. Pochi gli economisti, tanti i giornalisti

Recovery Plan, quali parole ricorrono nel documento? Vincono “Resilienza” e “digitale”, bye bye per “stipendio” e “abitare”

Le parole più citate nel documento del Recovery Plan? "Resilienza" e "digitale". Maglia nera per "stipendio" e "abitare"

Varie ed eventuali sull’evoluzione dell’economia

da Webuild a Flavio Briatore passando per la cybersicurezza: notizie in pillole sull'evoluzione dell'economia

Il G7 2021 in Cornovaglia partorisce la “global minimum tax”: ecco le basi per l’accordo

Tassa minima del 15%, applicata Paese per Paese, non più vincolata al domicilio fiscale di una multinazionale. Se ne è parlato al G7 2021

La tassa patrimoniale è una misura poco italiana: in 100 anni applicata solo 6 volte

La tassa patrimoniale in Italia? Approvata solo in emergenza. Lo dimostra che in 100 anni è stata applicata soltanto sei volte. Ma da chi?