Live

Tottenham vs Rennes: dopo il focolaio la partita non si gioca. Cosa succede?

Tottenham Rennes era stata rinviata a causa dei contagi da Covid in casa inglese. La partita non si giocherà e cosa accade ora?

Tottenham Rennes: la partita di Conference League era stata rinviata per un focolaio di contagi da Covid scoppiato nello staff e tra alcuni calciatori della squadra inglese. Ora che succede?

Tottenham Rennes: dopo il focolaio la partita non si gioca

Tottenham-Rennes, ultimo match del Gruppo G di Conference League era stato rinviato a causa del focolaio di Covid-19 scoppiato nel gruppo squadra della squadra inglese.

La partita a sorpresa non verrà recuperata.

Lo ha annunciato la Uefa, comunicando che, nonostante gli sforzi, non è stato possibile trovare una data utile per disputare l’incontro. La sfida era decisiva per le sorti del girone e la questione sarà pertanto affrontata dalla commissione disciplinare Uefa.

LEGGI ANCHE: Tottenham, covid: focolaio nella squadra di Conte. A rischio le prossime gare

Cosa succede ora?

La Uefa è stata chiara ed ora il Tottenham rischia grosso. Non solo il 3 a 0 a tavolino ma anche l’eliminazione dalla competizione europea della Conference League.

“In conformità con l’allegato J del regolamento della Uefa Europa Conference League, la Uefa, in collaborazione con i due club, ha cercato di trovare una soluzione praticabile per riprogrammare la partita, in modo da garantire che la fase a gironi potesse essere completata di conseguenza – si legge in una nota -. Purtroppo, nonostante tutti gli sforzi, non è stato possibile trovare una soluzione che potesse funzionare per entrambi i club. Di conseguenza, la partita non potrà più essere disputata e la questione sarà deferita all’Organo di Controllo, Etico e Disciplinare Uefa per una decisione da prendere ai sensi dell’Allegato J del suddetto regolamento di gara”.

Il Rennes era già qualificato per la fase successiva e sicuro del primo posto, il Tottenham era invece costretto a vincere per scavalcare il Vitesse al secondo. Ora però gli inglesi allenati da Conte rischiano seriamente di salutare l’Europa. Il regolamento stabilisce infatti che “se non è possibile riprogrammare la partita, il club che non può giocare la partita sarà ritenuto responsabile per la partita non disputata e la partita sarà dichiarata dall’Organo di Controllo, Etico e Disciplinare Uefa a decadere dal club, che sarà considerato sconfitto per 3-0.

Inoltre, l’Organo di Controllo, Etica e Disciplina Uefa può adottare ulteriori misure disciplinari se le circostanze lo giustificano”.