Live

Dietro ai “Grandi Eventi” della Regione Sardegna

Un'occhiata agli investimenti sportivi della Regione nel 2019, tra "eventi ippici" imprecisati e la Brasilian Jiu Jitsu Summer Week.

Scorrendo le delibere regionali da nord a sud dedicate ai finanziamenti per gli eventi sportivi si evince facile una cosa: non c’è e se c’è è davvero una mosca bianca, un’attività sportiva che non riceva una sovvenzione statale che sia il governo, o il Coni, la Regione o il Comune. Niente di sbagliato e scandaloso, sia chiaro, ma ogni tanto è giusto ricordare come, alla fine, siamo noi che paghiamo, volenti o nolenti. Un po’ come se fossimo azionisti delle principali società sportive senza però aver alcun diritto di voto, opinione, scelta tecnica o altro. Paghiamo e basta. Insomma, degli Sponsor.

Dopo avervi mostrato alcuni “Grandi Eventi” della Lombardia spesati dalla comunità eccoci dare un’occhiata ad esempio a quanto succede in Sardegna. Lasciando perdere il 2020 ed il 2021 funestati dalla pandemia, l’ultimo anno di riferimenti per gli investimenti legati ad eventi sportivi e non solo è il 2019. Questa (scarica qui il pdf) è la delibera con l’elenco completo delle sovvenzioni:

  • 4,3 milioni come “Contributo per la partecipazione a campionati nazionali federali di maggior rilievo e a squadre” (esempi, per cortesia, dettagli, nomi…);
  • 3,3 milioni (mica noccioline) come “ontributo a favore dei Comitati regionali delle federazioni sportive al fine di garantire un adeguato sostegno per la partecipazione ai campionati regionali” (anche qui nessun dettaglio);
  • 300 mila euro per le società sportive impegnate in sport acquatici come “contributo per l’abbattimento dei costi dell’acqua” (in che senso???);
  • 250 mila all’Ippodromo “Don Deodato Meloni” per “un evento ippico internazionale” (sarebbe troppo indicare almeno QUALE evento???);
  • 200 mila euro come “Contributo alle associazioni sportive per la partecipazione ai campionati nazionali Lega Pro”;
  • 70 mila per l’evento “Brasilian Jiu Jitsu Summer Week”;
  • 45 mila euro ai comuni di La Maddalena e Carloforto “per l’abbattimento dei costi delle trasferte sportive nelle isole minori”;
  • 15 mila euro ancora al comune di Carloforte per la realizzazione di un “progetto di promozione dei percorsi di trekking”.