Sports Dietro ai "Grandi Eventi" della Regione Sardegna

Dietro ai “Grandi Eventi” della Regione Sardegna

Scorrendo le delibere regionali da nord a sud dedicate ai finanziamenti per gli eventi sportivi si evince facile una cosa: non c’è e se c’è è davvero una mosca bianca, un’attività sportiva che non riceva una sovvenzione statale che sia il governo, o il Coni, la Regione o il Comune. Niente di sbagliato e scandaloso, sia chiaro, ma ogni tanto è giusto ricordare come, alla fine, siamo noi che paghiamo, volenti o nolenti. Un po’ come se fossimo azionisti delle principali società sportive senza però aver alcun diritto di voto, opinione, scelta tecnica o altro. Paghiamo e basta. Insomma, degli Sponsor.

Dopo avervi mostrato alcuni “Grandi Eventi” della Lombardia spesati dalla comunità eccoci dare un’occhiata ad esempio a quanto succede in Sardegna. Lasciando perdere il 2020 ed il 2021 funestati dalla pandemia, l’ultimo anno di riferimenti per gli investimenti legati ad eventi sportivi e non solo è il 2019. Questa (scarica qui il pdf) è la delibera con l’elenco completo delle sovvenzioni:

  • 4,3 milioni come “Contributo per la partecipazione a campionati nazionali federali di maggior rilievo e a squadre” (esempi, per cortesia, dettagli, nomi…);
  • 3,3 milioni (mica noccioline) come “ontributo a favore dei Comitati regionali delle federazioni sportive al fine di garantire un adeguato sostegno per la partecipazione ai campionati regionali” (anche qui nessun dettaglio);
  • 300 mila euro per le società sportive impegnate in sport acquatici come “contributo per l’abbattimento dei costi dell’acqua” (in che senso???);
  • 250 mila all’Ippodromo “Don Deodato Meloni” per “un evento ippico internazionale” (sarebbe troppo indicare almeno QUALE evento???);
  • 200 mila euro come “Contributo alle associazioni sportive per la partecipazione ai campionati nazionali Lega Pro”;
  • 70 mila per l’evento “Brasilian Jiu Jitsu Summer Week”;
  • 45 mila euro ai comuni di La Maddalena e Carloforto “per l’abbattimento dei costi delle trasferte sportive nelle isole minori”;
  • 15 mila euro ancora al comune di Carloforte per la realizzazione di un “progetto di promozione dei percorsi di trekking”.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici.

Iscriviti a True Sports

Ogni venerdì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Più articoli dello stesso autore

Allegri in pole per la panchina del Real (e Zidane alla Juve?)

L'ex tecnico di Milan e Juventus se la gioca con la bandiera di Madrid Raul Gonzalez Blanco. E intanto Allegri studia lo spagnolo con la compagna Ambra Angiolini

Salute Berlusconi, gli effetti del “long Covid”: ecco come sta

Girano voci contrastanti riguardo la salute di Berlusconi: il Presidente di Forza Italia è stato di nuovo ricoverato in ospedale per qualche...

Il giudice del “caso Salvini” che manda in tilt buonisti, sovranisti e pasdaran del lockdown

Nunzio Sarpietro assolve Salvini dal sequestro di persona per nave Gregoretti. Il leader della Lega esulta: “Un giudice che studia”. Ma è lo stesso che ha tolto l'associazione a delinquere alla ong Proactiva Open Arms ed è stato beccato a pranzo al ristorante durante il lockdown

Iscriviti a True Sports

Ogni venerdì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Notizie Correlate

Allegri in pole per la panchina del Real (e Zidane alla Juve?)

L'ex tecnico di Milan e Juventus se la gioca con la bandiera di Madrid Raul Gonzalez Blanco. E intanto Allegri studia lo spagnolo con la compagna Ambra Angiolini

Quanto costano i calciatori al minuto: Dimarco e Young

Federico Dimarco (Verona) e Ashley Young (Inter), tra ingaggio e tempo giocato: quando costano al minuto questi calciatori?

Olimpia Milano, più che un trionfo è il minimo sindacale

Tutti pazzi per l'Olimpia Milano, tornata alle Final Four di Eurolega dopo 29 anni. Ma attenzione a festeggiare per il "trionfo"

I 50 mila del calcio femminile

Nessuno conferma e nessuno al momento parla di cifre ufficiali, ma tra gli addetti ai lavori girano cifre che sanno tanto di reale...

Juventus verso la rifondazione, tra addii e nuovi arrivi. Rumors

La Juventus è diventata una polveriera: tutti contro tutti all'insegna del si salvi chi può. Ecco chi si prepara all'addio e chi è arriva...