Live

Milano da incubo, per Donnarumma fischi a valanga e striscione choc – VIDEO

Per Donnarumma fischi durante la Nations League e uno striscione choc al suo arrivo a Milano. Il suo appello è rimasto inascoltato

Donnarumma a Milano, che ritorno amaro! La giornata era cominciata male e malissimo è finita. Il capoluogo lombardo non ha fatto sconti al portierone della Nazionale. Dallo striscione di insulti alla valanga di fischi durante la partita: l’appello dell’ex portiere rossonero non è stato accolto dai suoi ex tifosi. Al suo arrivo a Milano per l’impegno con la Nazionale Italiana è stato accolto con uno striscione poco gradevole. E poi la sera la sera allo stadio i fischi per Donnarumma sono stati evidenti per tutta la partita e in molti si stanno chiedendo: perché fischiano a Donnarumma? L’appello dell’ex portiere del Milan non è stato ascoltato. Vediamo che cosa è successo.

Per Donnarumma fischi e insulti: appello va a vuoto

Donnarumma ha firmato il contratto con il Psg, dopo un Europeo vinto da protagonista, dunque con la sicurezza di essere vincente e titolare anche con la squadra parigina. Per ora non è così e da campione celebrato sia nel Milan sia in Nazionale è spesso considerato come il secondo portiere del Psg.

Un avvio di stagione non semplice. Poi arriva la Nazionale dove il posto da titolare è assicurato per il portierone di origini campane. Gigi Donnarumma alla vigilia della semifinale di Nations League tra Italia-Spagna, in programma allo stadio S. Siro, aveva lanciato un appello ai tifosi del Milan: “Milano per me è un posto speciale. San Siro ostile nei miei confronti? Spero di no. Al Milan ho dato tutto”.

A Milano uno striscione dei tifosi contro Donnarumma

Il ritorno a Milano per Donnarumma non è stato dolce e nostalgico. Il suo arrivo come il suo appello sono stati accolti malissimo da parte del tifo più caldo della curva rossonera. Non è mai stato digerita la mancata firma e di conseguenza il rinnovo del contratto con il Milan da parte del giovane portiere. 

“Donnarumma uomo di m…, non sei benvenuto”

A niente sono servite le parole di Gigi alla vigilia della partita con la Nazionale. Evidentemente il ‘benvenuto’ degli ex tifosi del portiere ora al Psg era già bello che pronto.

Così fuori dall’hotel in cui alloggia la Nazionale, gli ultras rossoneri hanno infatti appeso uno striscione chiaro, diretto e per niente gentile: “Donnarumma, a Milano non sarai mai piu’ il benvenuto. Uomo di m…“, firmato Curva Sud Milano.

Per Donnarumma fischi a valanga durante la partita

Durante la partita di Nations League tra Italia-Spagna, in programma allo stadio S. Siro il 6 ottobre, i tifosi del Milan si sono scatenati. Prima e durante la partita, oltre che all’ingresso in campo, Donnarumma è stato fischiato ogni volta che prendeva il pallone. Una Milano davvero da incubo.

Donnarumma, la risposta ai tifosi del Milan

Dopo aver ricevuto montagne di fischi a San Siro ogni volta che toccava palla, Gigio Donnarumma dà la sua risposta ai tifosi del Milan: si fa tatuare un tatuaggio dalla trasmissione Le Iene un tatuaggio (lavabile) con lo stemma del Milan. “Resterò sempre un cuore rossonero”, ha infatti affermato.