Sports "Fare meglio dell'anno scorso": i grandi obiettivi della Ferrari in Formula 1

“Fare meglio dell’anno scorso”: i grandi obiettivi della Ferrari in Formula 1

La tre giorni di test sul circuito del Bahrein non ha chiarito molto della stagione 2021 di Formula 1. La Mercedes è stata troppo brutta per essere vera, la Red Bull è parsa la più in palla, Aston Martin ha evidenziato qualche malanno di gioventù, bene McLaren e Alpine. E la Ferrari?

Dalla pista sono arrivati segnali misteriosi. Di certo il motore è migliorato, come hanno dimostrato le velocità sui lunghi rettilinei decisamente migliori rispetto a quelli (da lumaca) dell’anno scorso. Ma questo non basta per cantare vittoria. Anzi. A riportare tutti alla realtà ci hanno pensato i diretti interessati: il team principal, Mattia Binotto, ha parlato di “tanto lavoro da fare”, sottolineando che l’importante è “fare meglio dello scorso anno”. Frase che di per sé fa sorridere, dato che la stagione passata è nella storia come la peggiore di sempre per la Rossa nel Mondiale di Formula 1. Ci mancava solo la replica. Charles Leclerc è stato ancora più esplicito: “non si lotterà per mondiale”. Punto.

Entrambi hanno chiesto fiducia e pazienza ai tifosi e qui sarebbe forse ora che i tifosi parlassero. Perché l’ultimo successo nel mondiale piloti è del 2007, in quello costruttori del 2008: 14 e 13 anni senza successi. Eppure la Ferrari ha avuto mezzi anche economici come pochi altri, spesso come nessun altro. Quindi, da tifosi, la domanda da porre oggi a John Elkann è la seguente: “Presidente, lei ritiene che la macchina del 2022, quella dei cambi di regolamento, quella della riscossa, sia stata affidata alle persone giuste? Lei si fida della sua squadra?”

Perché, caro Presidente, più o meno solo le stesse che hanno disegnato e realizzato il disastro del 2020 che pagheremo anche nel 2021. Sbagliare la vettura 2022 ci condannerà ad un altro triennio di delusioni. 14 senza vittorie sono troppe. 17 anni sarebbero inaccettabili, anche per il più paziente dei tifosi.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici.

Iscriviti a True Sports

Ogni venerdì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Più articoli dello stesso autore

Comunali 2021, è ufficiale: si vota il 3 e 4 ottobre. Ballottaggi il 17 e 18 ottobre

La ministra dell'interno Luciana Lamorgese ha firmato il decreto: per le comunali si voterà il 3 e 4 ottobre (il 17-18 ottobre i ballottaggi)

Le sedi delle prossime olimpiadi? Ecco quali città le ospiteranno (e chi sta pensando di candidarsi)

Quali saranno le città che ospiteranno i prossimi giochi olimpici? Fino al 2032 le Olimpiadi sono già state assegnate, e fioccano candidature in vista del 2036

Ius soli sportivo: cos’è e come funziona lo strumento richiesto dal Coni

Lo Ius soli sportivo prevede la possibilità che giovani stranieri partecipino a competizioni per squadre italiane ma non permette di ottenere la cittadinanza escludendoli dalle convocazioni della Nazionale.

Iscriviti a True Sports

Ogni venerdì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Notizie Correlate

Le sedi delle prossime olimpiadi? Ecco quali città le ospiteranno (e chi sta pensando di candidarsi)

Quali saranno le città che ospiteranno i prossimi giochi olimpici? Fino al 2032 le Olimpiadi sono già state assegnate, e fioccano candidature in vista del 2036

Marcell Jacobs guadagnerà come un calciatore (anche grazie a Fedez)

Marcell Jacobs guadagnerà tanto dopo la medaglia d'oro conquistata alle Olimpiadi di Tokyo 2021. Solo la medaglia potrebbe valere fino a 5 milioni di euro.

Olimpiadi di Tokyo, tutti gli atleti lombardi saliti (fino ad ora) sul podio

Le Olimpiadi di Tokyo 2021 hanno registrato sul podio diversi atleti lombardi dalla spedizione azzurra. Un dato curioso e statistico che rimarrà negli annali sportivi.

Gregorio Paltrinieri, quando gareggia nei 10 km a Tokyo

Quando gareggia Gregorio Paltrinieri nei 10 km di fondo a Tokyo? Mercoledì 4 luglio alle ore 23:30 italiane, nelle dell'Odaiba Marine Park.

Ciclismo su pista, Italia in finale per l’oro (con record del mondo)

Ciclismo su pista, nell'inseguimento a squadre l'Italia si gioca l'oro. Contro la Nuova Zelanda la squadra stampa il nuovo record del mondo