Live

L’ultima spiaggia di Diletta Leotta

Il ruolo di bordocampista sta stretto alla bionda soubrette Diletta Leotta che punta alle tv nazionali. Ma per ora solo porte chiuse

Diletta Leotta è al bivio della sua carriera. Entrata nell’alveo dei trentenni la bionda presentatrice-bordocampista di Dazn deve dare la svolta alla propria professione, spiccando davvero il volo.

I suoi manager Umberto Chiaramonte e Riccardo Palazzolo l’hanno accompagnata fin dai primi passi della carriera quando faceva la paperetta e la meteorina, costruendo sulla giunonica biondina siciliana un personaggio top. Dal nulla. Diletta Leotta oggi è glamour e popolare, il sogno degli italiani, la Belen dei primi anni Duemila. Così come la Rodriguez però il sogno di condurre in prima serata un programma tutto suo appare ancora lontano.

Diletta Leotta e la “stecca” a Sanremo 2020

Diletta sulle tv nazionali ha fatto qualche comparsata/ospitata in Rai, oltre al flop di “W Radio Playa Rimini” su Italia1 nell’estate 2019. Poca roba. L’unico acuto Sanremo 2020, dove però ha steccato malamente. Il suo discorso sulla bellezza recitato, in tutti i sensi, sul palco dell’Ariston di fatto è stata una bocciatura. Un flop che la inchioda tuttora a bordocampista di lusso per Dazn, ruolo che sta sempre più stretto. Ok, il calcio e la Serie A ma non è quello il sogno di Diletta, che studia tanto ma è ancora poco padrona della scena calcistica a livello di contenuti. Soprattutto negli infuocati post partita dove la lettura della gara le arriva via teller dall’angelo custode Corazzi. Un po’ il suo Gianni Boncompagni.

Diletta Leotta al bivio della sua carriera

Il flop sanremese brucia ancora, così come il mancato invito all’ultima edizione dove avrebbe potuto riscattarsi. E adesso Diletta è appunto a un bivio: sarà la padrona di casa della Serie A per i prossimi 3 anni su Dazn, ma intanto le trasmissioni nazional popolari restano sempre nelle mani delle varie Ilary Blasi, Alessia Marcuzzi ecc. Col rischio di sprecare i migliori anni della sua vita in un mondo non suo.

Ecco perché il calcio sta diventando una prigione dorata per Diletta, che continua – come faceva Belen – ad alimentare col gossip il suo personaggio che viaggia spedito verso gli 8 milioni di followers su Instagram. Tra flirt (un po’ veri e un po’ farlocchi…) e love story da copertina che fanno la fortuna dei paparazzi, relegandola a volto da copertina ma non da prima serata televisiva.