Charles De Ketelaere, il colpo estivo per le ambizioni del nuovo Milan

Charles De Ketelaere è il colpo con cui il Milan vuole festeggiare lo scudetto e rilanciare le proprie ambizioni, con sguardo all’Europa

Il Milan vuole regalarsi un grande colpo per festeggiare lo scudetto e rilanciare le proprie ambizioni tricolori, allargando lo sguardo all’Europa dove l’obiettivo sognerà quello di entrare nelle prime 16 del Vecchio Continente. E allora serve un giocatore di classe, talento e fantasia. Identikit che risponde alla perfezione a quello di un giovane talento belga. Classe 2001 e piedi fatati: il suo nome è Charles De Ketelaere.

Un talento

Gli addetti ai lavori lo considerano per talento e doti tecniche uno dei 5 Under 21 più forti d’Europa.

Ecco perché il Diavolo ha fretta e vuole giocare d’anticipo. Bisogna prenderlo subito, onde evitare che il prezzo salga e s schizzi verso cifre pagabili solo dai top team internazionali.

CDK come è stato ribattezzato sui social milita nel Club Bruges e vanta già una valutazione considerevole, intorno ai 40 milioni di euro. Una cifra importante, che i rossoneri puntano a ridurre dopo una trattativa che di fatto sta per prendere ufficialmente il via.

Paolo Maldini e Frederic Massara sono pronti a rompere gli indugi e a sferrare l’assalto per gestirlo di rossonero.

30 milioni sul piatto

Ciò che colpisce del fantasista belga è la sua grande poliedricità, visto che De Keteleare è in grado di giostrare in più ruoli sulla trequarti. Su tutti, quello di uomo dietro la prima punta, titolare per intenderci nella porzione di campo che finora ha occupato senza grosso successo Brahim Diaz, che potrebbe essere rispedito al mittente per liberare spazio nei confronti del Diez belga.

Il Milan prepara una offerta da circa 30 milioni per stappare il folletto al Bruges. Nella stagione appena conclusa De Ketelaere ha disputato 39 partite in campionato (tra regular season e playoff) in cui ha realizzato 14 gol e fornito 8 e assist.

Profilo internazionale

Numeri da top player a cui vanno aggiunti quelli europei. Nelle 6 gare della fase a gironi di Champions League CDK vanta 500 minuti giocati e un assist all’attivo.

Mica male per essere alla prima esperienza di alto livello internazionale. Nella coppa nazionale belga invece le reti sono state 4 in appena 3 presenze.

Insomma, il ragazzo non si discute e in tanti lo paragonano a un certo Ricky Kakà. E non finiscono qui gli incroci del destino col Milan. Il suo agente e storico confidente, Tom de Mul, è un ex compagno e amico di Zlatan Ibrahimovic, col quale ha giocato ai tempi dell’Ajax.

Piccola curiosità: il suo primo gol nella nazionale belga l’ha segnato a un ex milanista come Gianluigi Donnarumma, entrando in campo al posto di un calciatore rossonero come Alexis Saelemakers.

Curiosità

E pensare che da giovanissimo ha rischiato di dover smettere prematuramente. De Keteleare, infatti, quando giocava nell’Under 16 del Bruges stava per arrendersi per problemi alle ginocchia. Crescendo le sofferenze alle cartilagini sono sparite e il resto è storia di oggi.

Nonostante la passione smodata per la racchetta, tanto che si racconta potesse diventare un campione di tennis visto che era il miglior Under 13 belga. Alla fine ha scelto il pallone e tutto sommato bene così. Il Milan lo aspetta per spiccare il volo…