Live

Chi è Antony Taylor, ex poliziotto inglese, arbitro di Italia Svizzera?

Chi è Antony Taylor, l'arbitro che dirigerà la gara delle qualificazioni mondiali 2022 tra Italia e Svizzera. Alcuni precedenti con l'Italia

Chi è Antony Taylor: un ex poliziotto inglese dirige la partita dell’Olimpico tra Italia e Svizzera, un match fondamentale per la qualificazione ai Mondiali 2022 in Qatar.

Chi è Antony Taylor, l’ex poliziotto

Antony Taylor, nato a Manchester il 20 ottobre 1978, è un arbitro di calcio inglese. Nativo di Wythenshawe, un sobborgo alle porte di Manchester

Taylor è diventato arbitro internazionale nel 2013, lasciando il suo incarico all’interno della polizia penitenziaria. Questa sua inclinazione professionale lo ha spinto successivamente a impegnarsi in una charity per il recupero di giovani a rischio prigione, contribuendo dunque alla crescita degli adolescenti inglesi. Nella sua carriera c’è anche una macchia, ossia una sanzione ricevuta nel 2017 per un errore causato da una scarsa attenzione in campo derivante dalla partecipazione ad un addio al celibato di qualche giorno prima.

Durante la pandemia per il Covid-19, Taylor è stato tra i primi arbitri a darsi da fare per dare una mano a chi è stato più colpito prestandosi come volontario per l’NHS (National Health Service, ovvero il sistema sanitario inglese).

Come arbitro vanta qualche gara importante diretta: 15 settembre 2020 viene designato per dirigere la finale di Supercoppa UEFA 2020 tra Bayern Monaco e Siviglia. Il 21 aprile 2021 viene selezionato ufficialmente dalla UEFA per gli europei del 2020. L’8 ottobre 2021 viene scelto per dirigere la finale della UEFA Nations League 2020-2021 tra Spagna e Francia.

I precedenti con l’Italia del fischietto inglese

Il 42enne arbitro di Manchester ha già 4 precedenti con l’Italia. L’ultimo è l’ottavo di finale dell’Europeo contro l’Austria vinto dagli uomini di Mancini. In precedenza aveva diretto l’Italia nella vittoria contro la Grecia nelle qualificazioni a Euro 2020, nel pareggio per 1-1 con l’Olanda nell’ottobre del 2020 in Nations League e nella sconfitta per 3-1 in amichevole contro la Francia nel giugno 2018.

Con il calcio italiano, c’è un ultimo precedente in Europa League. Nel ritorno dei quarti di finale ha diretto Roma-Ajax con il successo giallorosso e la squadra di Fonseca che aveva conquistato l’accesso alla semifinale contro il Manchester United. Un arbitraggio non privo di polemiche in campo e fuori: Taylor, di Manchester, è stato autore di una pessima direzione

Taylor è l’arbitro che ha diretto la gara in cui Eriksen ha rischiato la vita

Anthony Taylor, è stato l’arbitro di Danimarca-Finlandia, la gara passata alla storia per l’arresto cardiaco di Eriksen. Attraverso un’intervista rilasciata alla BBC, Taylor ha rivelato: “Quanto successo ti fa capire quanto possa essere preziosa la vita. Ero a dieci metri di distanza, guardandolo direttamente. Non c’era nessuno vicino a lui. Ho potuto vedere chiaramente che c’era qualcosa che seriamente non andava. Ho visto qualcuno subire un arresto cardiaco. Quando arbitravo Burnley-Newcastle. Uno dei miei colleghi, Eddie Wolstenholme, ha avuto un arresto cardiaco nello spogliatoio”.

Infine, ha concluso dicendo: “Ricordo benissimo poco prima che riportassimo le squadre all’interno che un addetto alla sicurezza è venuto da me chiedendo il permesso di far entrare sua moglie in campo. Io ovviamente ho detto che andava bene. Il malore di Eriksen? I veri eroi sono i medici che hanno fatto le compressioni e Simon Kjaer che l’ha iniziata. Il mio ruolo lì è leggermente cambiato, tu diventi centrale nella gestione delle crisi. L’unica cosa che ho fatto è stata chiamare i dottori”