Adani, telecronaca da tifoso durante Argentina-Messico: polemiche ed attacchi nei suoi confronti

Adani, telecronaca criticata ed attaccata dai tifosi sui social ma anche da alcuni addetti ai lavori. Commenti troppo orientati.

Adani, telecronaca durante Argentina-Messico molto criticata. Il commentatore della Rai per il Mondiali in Qatar, ha fatto parlare di suoi commenti troppo orientati da tifoso verso il campione argentino Messi.

Adani, telecronaca da tifoso durante Argentina-Messico

Lele Adani, commentatore in telecronaca per la Rai ai Mondiali in Qatar, ha fatto discutere per i suoi commenti troppo da tifoso durante la partita Argentina-Messico ed in particolare al gol di Messi.  “Il sinistro migliore del Mondo! Da Di Maria a Messi! Sempre Rosario, la città del calcio, dalla Bajada alla Perdriel, uno per l’altro! Si sblocca la partita!”. E poi Adani ha continuato: “Tutti in piedi per il miglior giocatore del mondo, rispetto per il numero uno, troppo spesso criticato. È lui che la tiene in vita. La mistica che entra in campo. Abbiamo nominato Diego 10 minuti fa. Con Diego dentro tutto è possibile. Ha guardato verso il cielo, verso nonna Celia, il miglior talent scout del mondo, che lo accompagnava agli allenamenti al Grandoli”.

Adani viene anche ripreso in un video che sta circolando sui social che sta diventando molto virale. Ecco poi la sua risposta alle critiche. “Commenti sulla mia telecronaca? Non rilascio interviste, grazie. Ha parlato Messi, io ho solo trasferito”. Risponde così all’Adnkronos.

Polemiche ed attacchi nei suoi confronti

L’associazione Utenti Dei Servizi Radiotelevisivi (Utentiradiotv)ha rilasciato una nota ufficiale all’Adnkronos, commentando la telecronaca di Adani nella partita Argentina-Messico. “Da più parti si stanno moltiplicando le proteste non solo dei tifosi di calcio ma anche dei telespettatori circa i commenti eccessivi e inopportuni del commentatore una telecronaca delle partite che assomiglia più ad un ‘bar sport’ di provincia che al servizio pubblico che la Rai è tenuta a garantire ai propri abbonati. I commenti sono un aspetto molto importante delle partite, sia a livello tecnico-sportivo, sia a livello di spettacolo televisivo – prosegue la nota – e devono essere caratterizzati da equilibrio e rispetto del pubblico che da casa segue gli eventi. A questo punto ci chiediamo sulla base di quali criteri la Rai abbia scelto di inserirlo tra i commentatori dei mondiali del Qatar e se, viste le proteste, non sia il caso di sospendere la sua partecipazione alle telecronache dei mondiali”. Non solo perché molti utenti hanno criticato il commentatore sui social per la sua telecronaca troppo orientata.