Live

Risultati elezioni Milano, Sala confermato al primo turno: “Evento storico”

Dai primi exit poll ai risultati elezioni Milano 2021: True-News segue lo spoglio in diretta a partire dalla chiusura delle urne

E’ in corso dalle 15 lo spoglio per i risultati delle elezioni Milano, previste inizialmente per la primavera 2021 e poi rimandate per via della pandemia. I primi exit poll sono stati confermati:  Beppe Sala quasi al 60% (56.2-60.2) e Luca Bernardoal 27.2-31.2%.

I cittadini si sono recati ai seggi per votare nelle giornate di domenica 3 ottobre e lunedì 4 ottobre (affluenza alle urne in tempo reale). Il protocollo di sicurezza è stato quello delle amministrative 2020: obbligo di indossare la mascherina e di igienizzare le mani prima e dopo il voto. Niente green pass salvo alcuni casi.

Risultati elezioni Milano, lo spoglio

True-News aggiorna in diretta i risultati delle elezioni Milano: oltre a dare in tempo reale il dato dell’affluenza, seguirà la cronaca dettagliata dello spoglio in diretta con tutti i risultati fino ai dati definitivi, quando sarà chiaro il nome del sindaco di Milano.

I voti a Milano (dati Viminale)
In base ai dati che vengono resi noti dal ministero dell’Interno, questa è la situazione a Milano, con 1248 sezioni scrutinate su 1248.
Beppe Sala (centrosinistra): 57,73% SINDACO
Luca Bernardo (centrodestra): 31,97% CONSIGLIERE
Gianluigi Paragone (Lista civica): 2,99%
Layla Pavone (M5S): 2,70%

Risultati elezioni Milano, diretta minuto per minuto

18.33 Sala parla di un evento storico . Vola bene oltre il 50%.“Evento storico, ho preso 50mila voti in più. Ringrazio tutto il mio staff. Questa è una lezione. La destra è molto forte finché non la vedi da vicino. Una risposta alle provocazioni dei miei avversari. Prometto di essere il sindaco di tutti facendo partecipare tutti i cittadini”.

17.25 Sala è arrivato con la sua compagna Chiara Bazoli al suo quartier generale

16.55  Piefrancesco Maran, capolista del Pd alle elezioni comunali a Milano, parlando dal comitato elettorale di Giuseppe Sala ha commentato l’affluenza del 47,6% nel capoluogo lombardo: “Siamo sempre intorno al 50%. Sembra un dato nazionale simile anche a Milano. Mi sembra un dato diffuso su tutte le città, non una specifica di Milano: magari il periodo di settembre e la paura di andare a votare per via del Covid. È un dato che caratterizza tutti. Non gli darei una lettura più politica”

16.00 Milano. Entro mezzanotte sono previsti dati consolidati anche sulla sfida delle preferenze.

15.55 Prime 100 schede scrutinate in municipio 3, Sala 73, Bernardo 22

15.45 Sala non è ancora presente al suo comitato al Frida in Via Pollaiuolo. Per ora rimane a Palazzo Marino. I suoi uomini molto soddisfatti parlano di risultato “storico”. Impressiona il dato di Paragone, che si mangia il Movimento 5 Stelle.

15.40 Majorino lancia la sfida per Regione Lombardia e dice: “L’alleanza col M5S? Stiamo ancora scrutinando i voti, mi sembra prematuro”

15.00 Beppe Sala, che corre per un secondo mandato, è atteso al comitato elettorale, inaugurato lo scorso settembre nel quartiere Isola di Milano.

Risultati elezioni Milano: exit poll

Chiuse le urne, ecco che cosa dicono i primi “exit poll”, ovvero i risultati dei sondaggi effettuati tra gli elettori nelle giornate del voto, dopo che questi si sono recati a votare presso un seggio elettorale. Dai primi exit poll elezioni Milano 2021, diffusi dalla Rai, risulta che Beppe Sala, sindaco in corsa per la rielezione, si attesta sul 54-58%, staccando nettamente l’avversario del centrodestra Luca Bernardo 32-36%. Seguono il candidato Gianluigi Paragone col 2-4% e Layla Pavone (M5S) anche lei col 2-4%.

  • La prima proiezione flash LA7-SWG, invece, dà Sala quasi al 60% (56.2-60.2) e Bernardo al 27.2-31.2%.
  • La seconda proiezione SWG LA7 dà il sindaco uscente, candidato del centrosinistra, Giuseppe Sala al 58,2% mentre il candidato del centrodestra Luca Bernardo è al 30,7%.

Risultati elezioni Milano 2021, i candidati

Nel capoluogo lombardo si sfidano 13 candidati a sindaco supportati da 28 le liste. Non solo: come previsto per i Comuni con più di 60.000 abitanti, tra cui la stessa Milano, se nessuno dei candidati supererà la soglia del 50% dei voti alla prima consultazione, si andrà al secondo turno (in questo caso la data è stata fissata per il 17 e 18 ottobre) che vedrà fronteggiarsi i due candidati più votati al primo turno in un ballottaggio che decreterà l’esito finale delle consultazioni.