Live

Evelina Christillin, la “regina sabauda” dello sport (e non solo) che a Wembley sussurra a Mattarella

Cosa ci faceva Evelina Christillin allo stadio con il presidente della repubblica Sergio Mattarella? Sbarcherà presto in politica?

Inquadrata alla destra di Sergio Mattarella sugli spalchi di Wembley. A Londra c’è la Corona, ma ad essere incoronato l’11 luglio è lo stile sabaudo di Evelina Christillin. Torna d’attualità in Eurovisione accanto al Presidente della Repubblica la “regina” dello sport italiano – e non solo. L’ultima volta in ordine di tempo? Era stato per attaccare – con eleganza ma duramente – Andrea Agnelli è il tentativo di golpe in Uefa per dare vita alla SuperLeague dei grandi club calcistici europei. Lei che proprio che nel 2021 è stata riconfermata nel consiglio della FIFA ha bacchettato il concittadino torinese della più importante famiglia imprenditoriale della storia d’Italia.

Evelina Christillin, la “Regina” di Torino che può dire “no” agli Agnelli

Evelina Christillin può farlo: imprenditrice, manager, donna di cultura e sport. Presidente della Fondazione Museo delle Antichità Egizie (con la sua laurea in storia e demografia storica) la signora elegante ed educata classe ’55 ha iniziato la propria carriera proprio in Fiat. Oltre ad fatto parte del Comitato Scientifico per i cento anni della Juventus, curandone la mostra e il relativo catalogo, e dal 2007 membro del Gruppo Cultura della Juventus Oggi. Insomma, la famiglia la conosce bene, amica intima di Marella Agnelli.

Evelina Christillin, Urbano Cairo e quella passione per Otto e mezzo di Lilli Gruber

Il suo orizzonte “comunicativo” è più che altro affidato all’altro editore piemontese e presidente del Torino Calcio: Urbano Cairo. Più che comparire in interviste su La Stampa o Repubblica o il Secolo XIX, Christillin è ospite abituale del talk di punta de La7 condotto da Lili Gruber, Otto e mezzo. Per parlare di politica, società, attualità, governo, sport.

Evelina Christillin, Museo Egizio, Enit e Olimpiadi Torino 2006

Del resto ha il curriculum per farlo. Nel 1998-99 è stata Presidente Esecutivo del Comitato Promotore che ha guidato Torino al successo nell’ottenere i XX Giochi Olimpici Invernali del 2006, riportando la manifestazione sportiva in Italia dopo 46 anni di assenza. Le è valso il “Collare d’oro Olimpico” con cui è stata insignita mentre lavorava come Vice Presidente Vicario del TOROC, il Comitato per l’Organizzazione dei XX Giochi Olimpici Invernali di Torino 2006, di cui ha curato anche tutta la sezione relativa all’organizzazione delle Olimpiadi della Cultura.

Evelina Christillin, direzione Milano-Cortina 2026?

La politica? Christillin non la disdegna. Matteo Renzi la sceglie nel 2015 come Presidente della potente Enit, l’Agenzia Nazionale del Turismo. Sport e turismo, turismo e sport. Un incrocio che pensando all’Italia porta in due località e una data: Milano-Cortina 2026. Le olimpiadi invernali tricolore prossime venture che coincidono con la data di scadenza del Recovery Plan. Chissà se fra un rigore e l’altro a Londra, Sergio Mattarella e Evelina Christtilin hanno parlato anche di questo.