Live

Anticipazione. Dopo Pasqua il piano per la rivoluzione della dg Welfare lombarda

Dopo Pasqua il piano per la rivoluzione della dg Welfare lombarda. La vicepresidente Letizia Moratti studia un piano strategico di riassetto

Letizia Moratti, appena nominata vicepresidente e assessore al Welfare, l’aveva annunciato dal primo istante: prioritario cambiare e migliorare la direzione generale. E così pare proprio che stia avvenendo, su due binari. Da una parte l’addio a Marco Trivelli, in modo anche un po’ brusco, e il benvenuto al neo dg Pavesi. Dall’altra parte un lavoro più strategico che invece doveva essere affidato a una società di consulenza specializzata. Secondo quanto può riferire True-News Pharma, l’avviso esplorativo ha portato a un affidamento e dunque a una consulenza che nel giro di assai poco porterà a una rivoluzione copernicana. Ma andiamo per gradi.

L’AVVISO/ Il 26 gennaio la Regione pubblica un avviso “esplorativo finalizzato alla ricezione di manifestazione d’interesse a contrarre e contestuale esperimento della procedura per l’affidamento avente ad oggetto il servizio di supporto alla giunta per l’analisi dell’organizzazione della direzione generale welfare”. Valore del contratto? Non oneroso. Scadenza il 5 febbraio. Alla fine è stata selezionata Boston Consulting, una delle più prestigiose società di consulenza sotto la Madonnina.

LA ROAD MAP/ Secondo quanto si apprende dall’entourage di Letizia Moratti il piano prevede due settimane per lo studio delle complessità della dg welfare, e due settimane per la consegna del lavoro finito. Un vero e proprio piano strategico di riassetto, che la vicepresidente si attende finito sul proprio tavolo appena dopo Pasqua.

IL CONSULENTE/ Secondo rumors pare che per Boston Consulting sarà Stefano Cazzaniga il consulente prescelto. Già general manager di Humanitas, e prima ancora in McKinsey, un master in Bocconi, dovrà contribuire al rafforzamento della dg welfare con uno studio dettagliato e proposte concrete.