Pharma L'inchiesta: Magistrati, medici e fiduciarie Hanno fondato l'anti-Oms

L’inchiesta: Magistrati, medici e fiduciarie Hanno fondato l’anti-Oms

A Milano si è presentata una associazione (e un’azienda) che vorrebbe fare concorrenza all’Oms. Lo ha fatto all’Hotel Nhow Milan di via Tortona con tanto di buffet, hostess e security. Tema? Il covid e possibili “cure” sperimentali. A fare da frontman è Riccardo Cultraro, giovane e rampante imprenditore, classe ’85, che amministra la Nutratrade Srl, e attraverso questa società controlla la IperLife srl. Cuore della mattinata? L’uso della Lattoferrina contro il Covid. Da settimane si rincorrono voci, articoli di giornale e servizi tv che ne parlano. Come per il caso della PromoPharma Spa, che il 28 ottobre ha comprato un’intera pagina di giornale lanciando il messaggio “Lattoferrina, l’alleato naturale contro il coronavirus”. È finita nel mirino dello Iap, l’Istituto per l’Autodisciplina Pubblicitaria che ha bollato il messaggio come “comunicazione commerciale ingannevole”. Domanda secca: ma la sostanza funziona contro il Covid? “Non posso dire proprio che sia una cura perché non è un farmaco. Ma aiuta le difese immunitarie”, risponde Cultraro aggiungendo di averla fatta assumere ai suoi dipendenti (8 persone, stando alle visure camerali della sua società) “e sono risultati tutti negativi ai test sierologici fatti all’Humanitas”. Del resto a parere dell’imprenditore “si stanno sprecando soldi nella ricerca sul vaccino quando già si sa che il virus muta”. Come muta anche il normale virus influenzale – andrebbe specificato – il che non impedisce di sviluppare un vaccino ogni anno. Il rischio di questi gruppi è quello di screditare sul nascere la ricerca e l’utilizzo di sostanze che potrebbero invece essere promettenti. La lattoferrina è sicuramente una di queste: conosciuta da decenni, soprattutto nel mondo della ricerca pediatrica, con proprietà immunostimolanti e protettive, supportate da solide evidenze scientifiche .  

Va specificato, come giustamente evidenzia il Professor Roberto Burioni con la sua consueta irruenza, che sebbene esista un razionale scientifico sul ruolo della lattoferrina rispetto ai Coronavirus, la clinica necessita ancora di maggiori approfondimenti. È in questa direzione che andrebbe letta la letteratura scientifica pubblicata già da anni, seguita dal recente studio dell’Università di Tor Vergata, aprendo così la porta ad ulteriori approfondimenti sul possibile utilizzo in funzione preventiva – e non curativa – del Covid19.  

Ma c’è di più. Lo slogan della NutraTrade di Riccardo Cultraro è “Your trust is our success”. Una questione di fiducia, quindi. Sarà per questo che ha scelto una fiduciaria per schermarsi: l’Istituto Fiduciario Ambrosiano (Ifa) detiene il 99 per cento delle quote. Ma la NutraTrade non è stata l’unica protagonista della conferenza stampa organizzata nell’hotel meneghino. Presente in collegamento da remoto anche il virologo messinese Giulio Tarro, molto noto fra chi mette in dubbio le “verità ufficiali” sul Covid, oltre ad alcuni esponenti di una nuova realtà che si chiama “Organizzazione Mondiale per la Vita”. Chi sono? “Siamo un organizzazione autofinanziata e antagonista all’Oms” dice Massimo Massimi, segretario e responsabile comunicazione della neonata associazione. Ritengono che l’Organizzazione mondiale della sanità sia cooptata da interessi che non riguardano la salute pubblica e che spinga la ricerca sul vaccino per favorire le multinazionali del Pharma. Hanno manifestato a Varsavia. Si vantano di aver bloccato il Parlamento argentino mentre stava per annunciare un ennesimo lockdown e dicono di essere “scomodi ai governi” che li attenzionerebbero con infiltrati durante le loro manifestazioni. “Siamo nati dal nulla e in pochi mesi ci hanno contattato circa 5mila fra medici eretici e addetti ai lavori” dice Massimi. Qualche nome? Il dottor Domenico Mastrangelo. Presentato da vari blog su internet come uno “dei massimi esperti di vitamina C” anche come soluzione per combattere il Covid, Mastrangelo ha in più occasioni dichiarato che “la vitamina C non fa cassa e si è preferito optare su vaccini, farmaci o sostanze più remunerative per le case farmaceutiche”. È convinto che alcune delle protezioni per prevenire i contagi in realtà non servano perché “l’homo sapiens si è sputato in faccia di tutto senza mai usare mascherine, né altro. E siamo arrivati a essere la specie dominante su questo pianeta”.  

L‘Organizzazione Mondiale per la Vita (Omv) è stata fondata da un magistrato antimafia e politico italiano: Angelo Giorgianni. Laureato all’Università di Messina nel 1974, nel 1996 diventa senatore della Repubblica prima con il partito Rinnovamento italiano di Lamberto Dini per poi approdare l’Udeur di Clemente Mastella. Nei Duemila è responsabile affari giuridici della Camera dei Deputati ma è stato anche sottosegretario agli Interni del primo governo Prodi e nei 20 anni successivi ha ottenuto numerosi incarichi per commissioni di valutazione dei dirigenti del Ministero della Giustizia. Sentito, il dottor Giorgianni specifica di “non aver mai avuto tessere di partito” e di aver voluto fondare l’Omv come “culla di una scienza che vuole confrontarsi in modo eretico”. Idea maturata dopo una chiacchierata avuta nella trasmissione tv “Il Salotto di Spartaco” sul canale TirrenoSat Tv, proprio con il conterraneo Giulio Tarro e con Maria Rita Gismondo, direttrice di Microbiologia clinica e virologia dell’Ospedale Sacco di Milano.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici.

Iscriviti a True Pharma

Ogni giovedì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Francesco Floris
Francesco Floris
Nato nel 1989, trentino, milanese d'adozione,. Giornalista freelance. Collaboratore di True-News, Fatto Quotidiano, Affaritaliani.it Milano, Linkiesta, Gli Stati Generali, Vice, Il Dubbio, Redattore sociale. Per segnalazioni scrivimi a francesco.floris@true-news.it o frafloris89@gmail.com

Più articoli dello stesso autore

Gig economy, significato e non solo: tutto quello che c’è da sapere

Che cos'è la Gig Economy? Perché questo fenomeno economico che sta crescendo a velocità esponenziale divide tanto l’opinione pubblica?

Concorsi scuola 2021: docenti e personale ATA

Diversi i concorsi scuola previsti nel 2021: tra questi 2 concorsi straordinari e 2 ordinari per docenti e uno per personale ATA

Iscriviti a True Pharma

Ogni giovedì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Notizie Correlate

Covid e patologie cardiovascolari. Battistina Castiglioni ne parla a The True Show

Come ha reagito la rete cardiologica alla pandemia Covid? La dottoressa Castiglioni, consigliere nazionale GISE, a The True Show

Anemia falciforme, gli esperti a confronto

Tremila casi in Italia ma è la punta dell'iceberg: la dottoressa Erica Daina e la professoressa Maria Domenica Cappellini spiegano cosa serve dal lato terapie e organizzazione contro la malattia rara causata da una mutazione genetica ereditaria

Rsa, il piano Regione-Finlombarda contro la crisi delle strutture

Fino a tre milioni di euro di garanzie da Regione Lombardia. Dentro al piano da 30 milioni di euro gestito da Finlombarda spa – il braccio finanziario della Regione – che in qualità di intermediario finanziario assicurerà il “sostegno del fabbisogno di liquidità” alle Residenza Sanitarie Assistenziali (Rsa) no-profit accreditate con il sistema sanitario regionale

Il 28 maggio è “Salute Direzione Nord”: le domande (giuste) per la Sanità del futuro

Il 28 maggio alla Fondazione Stelline di Milano, undicesima edizione della kermesse sul Sistema Salute organizzata da Inrete: tanti ospiti fra cui Fontana, Moratti e Sileri

In Italia 4119 “farmacie rurali”: nel Recovery 72mila € di investimenti ciascuna

Dal Recovery Plan 72mila € di investimenti per ognuna delle 4119 farmacie rurali che “operano nei comuni italiani con meno di 3mila abitanti”, a cui nel tempo sono stati tagliati i sussidi regionali a causa della riduzione del bacino d'utenza