Pharma Covid, il 67% dei decessi erano cardiopatici

Covid, il 67% dei decessi erano cardiopatici

Il 27,8 per cento dei decessi a causa del Covid soffriva di cardiopatia ischemica. Il 24 per cento di fibrillazione atriale. Il 16,1 per cento di scompenso cardiaco. Sono alcuni dei dati raccolti dal Gruppo Sorveglianza Covid-19dell’Istituto Superiore di Sanità (Iss) in un report sulle caratteristiche dei pazienti deceduti positivi all’infezione da Sars-Cov-2 in Italia. L’analisi è aggiornata al 4 novembre e per realizzarla i ricercatori dell’Iss sono andati ad elaborare le cartelle cliniche di 5047 pazienti deceduti sul campione di 39.052 totali. Dall’analisi emerge come solo il 3,5 per cento dei pazienti deceduti non presentasse alcuna patologia pregressa; 662 di loro presentavano una sola patologia mentre 3.250 (il 64,4 per cento) presentavano tre o più patologie prima del ricovero. Oltre a cardiopatia, fibrillazione e scompensi cardiaci, tra le patologie più comuni i ricercatori hanno registrato ipertensione arteriosa (65,7 per cento), diabete mellito di tipo 2 (29,3 per cento), insufficienza renale cronica nel 20,8 per cento delle cartelle analizzate e cancro attivo negli ultimi cinque anni (17,2 per cento).

Sotto il profilo anagrafico il report mostra come sia di 80 anni l’età media delle vittime del Covid mentre l’età mediana dei pazienti deceduti è più alta di oltre 30 anni rispetto a quella di coloro che hanno contratto l’infezione. Un paragrafo della ricerca analizza invece i “profili” delle morti in età inferiore a quelle evidenziate dalle statistiche: i decessi sotto i 50 anni sono 434 pari all’1,1 per cento totale al 4 novembre. In particolare 95 di questi avevano meno di 40 anni, di cui 65 uomini e 30 donne. Di 17 pazienti di questo gruppo non sono disponibili le informazioni cliniche mentre nei restanti 78 casi, 64 presentavano gravi patologie preesistenti come patologie cardiovascolari, renali, psichiatriche, diabete, obesità e 14 non avevano diagnosticate patologie di rilievo.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici.

Iscriviti a True Pharma

Ogni giovedì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Francesco Floris
Francesco Floris
Nato nel 1989, trentino, milanese d'adozione,. Giornalista freelance. Collaboratore di True-News, Fatto Quotidiano, Affaritaliani.it Milano, Linkiesta, Gli Stati Generali, Vice, Il Dubbio, Redattore sociale. Per segnalazioni scrivimi a francesco.floris@true-news.it o frafloris89@gmail.com

Più articoli dello stesso autore

Gig economy, significato e non solo: tutto quello che c’è da sapere

Che cos'è la Gig Economy? Perché questo fenomeno economico che sta crescendo a velocità esponenziale divide tanto l’opinione pubblica?

Concorsi scuola 2021: docenti e personale ATA

Diversi i concorsi scuola previsti nel 2021: tra questi 2 concorsi straordinari e 2 ordinari per docenti e uno per personale ATA

Iscriviti a True Pharma

Ogni giovedì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Notizie Correlate

Covid e patologie cardiovascolari. Battistina Castiglioni ne parla a The True Show

Come ha reagito la rete cardiologica alla pandemia Covid? La dottoressa Castiglioni, consigliere nazionale GISE, a The True Show

Anemia falciforme, gli esperti a confronto

Tremila casi in Italia ma è la punta dell'iceberg: la dottoressa Erica Daina e la professoressa Maria Domenica Cappellini spiegano cosa serve dal lato terapie e organizzazione contro la malattia rara causata da una mutazione genetica ereditaria

Rsa, il piano Regione-Finlombarda contro la crisi delle strutture

Fino a tre milioni di euro di garanzie da Regione Lombardia. Dentro al piano da 30 milioni di euro gestito da Finlombarda spa – il braccio finanziario della Regione – che in qualità di intermediario finanziario assicurerà il “sostegno del fabbisogno di liquidità” alle Residenza Sanitarie Assistenziali (Rsa) no-profit accreditate con il sistema sanitario regionale

Il 28 maggio è “Salute Direzione Nord”: le domande (giuste) per la Sanità del futuro

Il 28 maggio alla Fondazione Stelline di Milano, undicesima edizione della kermesse sul Sistema Salute organizzata da Inrete: tanti ospiti fra cui Fontana, Moratti e Sileri

In Italia 4119 “farmacie rurali”: nel Recovery 72mila € di investimenti ciascuna

Dal Recovery Plan 72mila € di investimenti per ognuna delle 4119 farmacie rurali che “operano nei comuni italiani con meno di 3mila abitanti”, a cui nel tempo sono stati tagliati i sussidi regionali a causa della riduzione del bacino d'utenza