Live

Accelera la vaccinazione anti-Covid in Italia: fondamentale la rete farmacie – distributori intermedi

Con la nuova ordinanza del ministro Speranza alle farmacie e ai grossisti viene riconosciuto un ruolo di primo piano nella campagna di vaccinazione anti-Covid

ADF (Associazione dei Distributori intermedi farmaceutici) accoglie con grande soddisfazione l’Ordinanza del Ministro Speranza che detta le indicazioni per implementare il sistema di tracciabilità e la movimentazione dei vaccini anti-Covid e stabilisce che i grossisti farmaceutici, per conto delle Regioni e provincie autonome, possono curare lo stoccaggio e la distribuzione capillare verso le farmacie territoriali dei flaconi sconfezionati dalle farmacie ospedaliere, garantendone la tracciabilità e la disponibilità in tutta Italia.

Vaccinazione anti-Covid, il ministro Speranza riconosce il ruolo dei grossisti farmaceutici

Nel provvedimento del Ministro Speranza si legge che “la possibilità di consentire ai grossisti e alle farmacie territoriali lo svolgimento dell’attività sopra richiamata riveste carattere di urgenza in quanto funzionale e indispensabile ai fini della compiuta realizzazione del Piano Strategico nazionale dei vaccini – sottolinea il presidente ADF Alessandro Morrae l’ordinanza riconosce quindi il ruolo fondamentale dei grossisti farmaceutici. Ciò è per noi motivo di soddisfazione perché rappresenta il riconoscimento di quanto la nostra categoria, a fronte di ingenti investimenti, garantisce alle Istituzioni e alla collettività: tempestività, capillarità, tracciabilità, verifica dei processi e controlli costanti delle modalità di trasporto e conservazione nel rispetto delle caratteristiche del farmaco e della normativa vigente, oltre a rendere disponibili alle autorità competenti i dati relativi alla merce di proprietà della parte pubblica”.

Importante il dialogo tra istituzioni e filiera delle farmacie

L’Ordinanza giunge a coronamento di una serie prolungata di interlocuzioni che, grazie ad un aperto e proficuo confronto tra le Istituzioni e tutti gli attori coinvolti, ha permesso di superare alcune criticità normative e consentire la piena e rapida attuazione del Piano strategico nazionale sui vaccini.

“Il dialogo fra i rappresentanti delle Istituzioni – che voglio ringraziare tutti, dalla struttura del Commissario per l’emergenza al Ministero della Salute e alla competente Direzione generale della digitalizzazione, del sistema informativo sanitario e della statistica del Ministero, dall’AIFA alle Regioni e provincie autonome – e gli esponenti della filiera (farmacie ospedaliere, pubbliche, private e distributori intermedi) è stato efficace e fondamentale – ha dichiarato Morra – a dimostrazione che l’intero sistema funziona al meglio quando tutti gli attori sono pienamente coinvolti e possono apportare sinergicamente – ciascuno per il proprio ruolo – maggior valore e qualità all’intero sistema sanitario”.  

Vaccinazione anti-Covid, per la farmacia un ruolo di primo piano

Grazie alla cornice normativa approvata su base nazionale, in queste ore e con la massima rapidità grossisti e farmacie potranno ultimare con le diverse Regioni gli interventi necessari all’attuazione dei progetti che prevedono per la farmacia un ruolo di primo piano nella campagna di vaccinazione anti-Covid.

In proposito il presidente ADF ha dichiarato: “Con le Regioni, le Organizzazioni dei farmacisti e i nostri Referenti Regionali – già coinvolti nel ben collaudato ed efficiente sistema DPC per la distribuzione dei farmaci delle Regioni – abbiamo già avviato una serie di incontri per rendere attuabili ed efficienti i diversi accordi regionali per la distribuzione dei vaccini ai medici e alle farmacie riconosciute quali Punti Territoriali Vaccinali (PVT).