Live

Per colpa di Amazon l’aspirapolvere non funziona

Volete capire quanto grande è Amazon, al di là nello shopping? Basta concentrarsi sulla divisione Amazon Web Services, che si occupa di cloud e l’infrastruttura per siti e applicazioni web. AWS, come viene chiamata con reverenza da chi la conosce o ci lavora, è un mostro miliardario che ha cambiato negli ultimi anni le finanze del gigante di Seattle. Basti pensare che ha segnato entrate per 96 miliardi di dollari nel solo terzo trimestre del 2020, ed è diventata di fatto fondamentale per il funzionamento di internet, arrivando a controllare, secondo alcuni calcoli, il 40% del settore cloud.  

Quando qualcosa va storto nei suoi server, quindi, le conseguenze sono massicce e si registrano ovunque. È così che, la scorsa settimana, alcuni utenti si sono ritrovati la casa un po’ più sporca a causa di un problema di AWS. Com’è stato possibile? La app di Roomba, il robot-aspirapolvere, utilizza proprio la sua cloud, che per qualche ora non ha funzionato nella costa orientale degli Stati Uniti. Allo stesso modo, alcuni citofoni e strumenti di domotica sono stati di fatto inagibili. Benvenuti nel futuro!