Future I droni per il trasporto di Leonardo

I droni per il trasporto di Leonardo

Vi ricordate quando Amazon promise le consegne via drone nel lontano 2013? Era l’anteprima del servizio Prime Air, che risulta essere anche fantascienza. Jeff Bezos non è però l’unico a muoversi nel settore: anche l’azienda italiana di aeronautica Leonardo sta investendo nel trasporto di oggetti via drone. Il progetto, in collaborazione con Comune di Torino e con D-Flight, è ora in fase sperimentale, grazie anche all’autorizzazione dell’ENAC, con un veicolo elettrico da 130 kg in grado di trasportare un carico da 25 kg.

Il progetto si chiama “Sumeri: Si Salpa!” e mira a “rendere le città più funzionali, sostenibili ed ecologiche attraverso nuove tecnologie,” ha spiegato Laurent Sissmann, SVP Unmanned Systems di Leonardo. L’idea è sempre quella di rivoluzionare il cosiddetto “ultimo miglio” della logistica, quello che dal magazzino cittadino va all’ultimo stadio, la casa del consumatore; e farlo in modo pulito, silenzioso e – si spera – sicuro. Come ha dimostrato anche il caso di Amazon, gli ostacoli sono ancora molti, dalle autorizzazioni ai protocolli di sicurezza, per non dimenticare la questione dell’atterraggio: dove dovrebbe fermarsi il drone? Non tutti hanno un giardino o un terrazzo tanto ampio. Insomma, c’è ancora molta strada da fare ma da oggi anche l’Italia è in gioco.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici.

Iscriviti a True Future

Ogni mercoledì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Più articoli dello stesso autore

Olimpiadi 2021: Di Francisca, Velasco e il giornalismo dei buonisti. A Tokyo è vietato criticare

La Rai allontana Elisa Di Francisca dopo le critiche alla squadra di Fioretto femminile e lo scontro con Julio Velasco. Ipocrisie di un giornalismo che non critica mai nessuno

Russia, scopre di aver dato alla luce il figlio di un’altra donna: errore durante la fecondazione in vitro

Dà alla luce il figlio di un’altra donna, per un errore durante una fecondazione in vitro in Russia. Gli embrioni erano stati scambiati.

Incendi in Sardegna: Elisabetta Canalis lancia una raccolta fondi. “Questa emergenza mi ha toccato in prima persona”

Per incendi in Sardegna Elisabetta Canalis lancia una raccolta fondi. E il Banco di Sardegna presenta due misure per aiutare tutti.

Iscriviti a True Future

Ogni mercoledì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Notizie Correlate