Live

Vacanze Covid free 2021: dove e come andare, le mete in Italia e all’estero

Vacanze 2021 Covid free? Dove andare e quali regole seguire per le ferie in tutta sicurezza, in Italia e all'estero? Ecco tutte le mete

La campagna vaccinale va avanti a spron battuto, il coprifuoco sta per scomparire e abbiamo tutti la sensazione di poter a breve ritornare a un minimo di normalità. Per questo, chi più chi meno, stiamo già sognando le vacanze 2021 Covid free. Ma dove andare e quali regole seguire per godersi le meritate ferie in tutta sicurezza, sia in Italia che all’estero? Proviamo a fare un punto.

Vacanze Covid free 2021: le regole

Sebbene la situazione sembri finalmente evolvere in modo positivo grazie all’allargarsi della platea delle vaccinazioni, l’estate 2021 che ci aspetta non sarà ancora un’estate del tutto normale. Anche le istituzioni si stanno preparando a dettare regole precise per le vacanze per evitare la catastrofe a cui abbiamo assistito dopo i tragici errori dell’estate 2020. Certo, oggi per fortuna ci sono i vaccini, ma occorrerà comunque seguire delle regole per godersi le agognate vacanze in tranquillità. Ci saranno infatti ancora delle restrizioni sulla libertà di movimento.

Come funziona il passaporto vaccinale o green pass

Innanzitutto le autorità europee, di concerto con i governi nazionali, stanno elaborando il passaporto vaccinale di cui si parla ormai da tempo. Sarà grazie a questa certificazione che potremo tornare a muoverci liberamente nei territori degli stati aderente e, all’interno dei nostri territori nazionali. Il passaporto vaccinale o green pass, è concepito come un lasciapassare e sarà riconosciuto a chi abbia ricevuto il vaccino (entrambe le dosi) da non più di sei mesi,  a chi abbia effettuato un test sierologico entro le precedente 48 ore e a chi abbia avuto il covid e sia guarito nei precedenti sei mesi. Il green pass europeo sarà gratuito, redatto nella lingua nazionale del cittadino e in inglese e sarà utilizzabile in tutti i paesi dell’Unione Europea e in Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera. Il passaporto vaccinale europeo funzionerà tramite app e QRCode.

Nelle intenzioni delle istituzioni europee il green pass continentale, sarebbe dovuto partire in via sperimentale in alcuni paesi tra cui l’Italia, entro i primi dieci giorni di maggio, ma il termine non è stato rispettato. Anche i governi nazionali e quelli regionali stanno lavorando a un loro passaporto vaccinale, già partito in diversi territori italiani.Ricevute entrambe le dosi di vaccino, il cittadino può rivolgersi alle piattaforme dedicate al piano vaccinale delle autorità sanitarie territoriali, e scaricare il proprio certificato, che permette di muoversi su tutto il territorio italiano, a prescindere dal ‘colore’ delle regioni.

Vacanze Covid free 2021: dove andare

Ottenuto il passaporto vaccinale, (che non serve se vi spostate solo nel territorio della vostra regione, oppure tra regioni gialle e bianche ovviamente), dove andare a godersi in sicurezza e tranquillità le tanto attese vacanze 2021 Covid free? Nove milioni di italiani hanno già prenotato le vacanze, dunque già conosciamo un tendenza per le mete turistiche preferite dai nostri connazionali che, come prevedibile, esattamente come l’anno scorso trascorreranno le vacanze entro i confini nazionali. Man mano che prosegue il piano vaccinale, cala anche la preoccupazione di assicurarsi un posto al sole nelle mete già dichiarate ‘covid free’, proprio perché cresce la sicurezza di avere entro l’estate in mano il prezioso certificato vaccinale.

Vacanze Covid free 2021: le mete all’estero

Nonostante la maggior parte dei vacanzieri italiani opterà per un’estate ‘in casa’, molte mete estere sono comunque aperte ai turisti italiani. Il Dpcm del 21 marzo 2021 prevede la possibilità di viaggiare all’estero a scopo di turismo verso i paesi europei e area Shengen. Se per raggiungere la vostra meta avete bisogno di passare in una regione rossa, vi basterà l’autocertificazione e il biglietto dell’aereo e/o la prenotazione dell’albergo per certificare la meta che state raggiungendo per turismo. Secondo la nuova ordinanza del ministero della Sanità, dal 16 maggio, gli italiani che rientrano da territori UE e Shengen non sono obbligati alla quarantena, ma basterà un’autodichiarazione e un test covid negativo effettuato 48 ore prima del rientro.

I paesi in questione sono:  

  • Austria
  • Belgio
  • Bulgaria
  • Cipro
  • Croazia
  • Danimarca (incluse isole Faer Oer e Groenlandia)
  • Estonia
  • Finlandia
  • Francia (inclusi Guadalupa, Martinica, Guyana, Reunion, Mayotte ed esclusi altri territori fuori dal continente europeo)
  • Germania
  • Grecia
  • Irlanda
  • Lettonia
  • Lituania
  • Lussemburgo
  • Malta
  • Paesi Bassi (esclusi territori situati al di fuori del continente europeo)
  • Polonia
  • Portogallo (incluse Azzorre e Madeira)
  • Repubblica Ceca
  • Romania
  • Slovacchia
  • Slovenia
  • Spagna (inclusi i territori nel continente africano)
  • Svezia
  • Ungheria
  • Islanda
  • Norvegia
  • Liechtenstein
  • Svizzera
  • Andorra
  • Principato di Monaco.

Attenzione ai regolamenti interni di ogni Paese

Ovviamente, ognuno di questi paesi ha poi regolamenti interni cui sottostare, da controllare caso per caso, prima della partenza. Per fare un esempio, i turisti, anche italiani, non possono andare in Portogallo che ammette l’ingresso o il transito solamente per viaggi essenziali ovvero motivi professionali, di studio, di ricongiungimento familiare, di salute o per ragioni umanitarie.

Ma ci sono diversi altri paesi del mondo che rimangono chiusi al turismo in questo momento, come la Nuova Zelanda o il Giappone. Per quanto riguarda invece l’arrivo o il rientro in Italia, rimangono serratissimi i confini per chi arriva da Brasile, India, Bangladesh e Sri Lanka. Questo a causa della ancora pericolosa e ingestibile ‘variante indiana’.

Vacanze Covid free 2021 in Italia: le mete

In Italia si è scelto di accelerare la campagna vaccinale nelle isole e località di vacanza, sull’esempio della Grecia, proprio per offrire mete da vivere in tutta sicurezza ai turisti. Se quindi ancora non avete ottenuto il vostro vaccino e volete prenotare comunque una vacanza ecco l’elenco delle mete italiane – soprattutto isole – Covid free.

Vaccinazioni a tappeto in Lazio e Campania, per far trovare piccole e suggestive perle del Tirreno a disposizione dei vacanzieri. Si vaccina forte a Ponza e Ventotene, mentre il governatore De Luca ha già annunciato il traguardo della Covid freedom per Capri, lo stesso traguardo che taglieranno a breve le altre isole del golfo di Napoli, Ischia e Procida.

In Toscana, si punta a rendere isole Covid free il Giglio, Capraia e la grande Elba, entro giugno, stessa data nella quale dovrebbero essere liberate anche le sarde Maddalena e San Pietro, mentre in Puglia si lavora sulle Tremiti.

In Sicilia, è partito in questi giorni il piano per le Eolie, mentre i tempi si annunciano più lunghi per le Egadi, Lampedusa e Linosa.