Ucraina, Italia garante: cosa significa?

Ucraina, Italia garante: cosa comporta firmare e accettare un accordo che vede alla base la sicurezza e la difesa dell'Ucraina.

Ucraina, Italia garante: cosa significa e cosa comporterebbe assumere questo ruolo nel conflitto con la Russia. Un accordo pensato per salvaguardare e difendere l’Ucraina.

Ucraina, Italia garante: cosa significa?

L’ambasciatore ucraino a Roma, Yaroslav Melnyk ha dichiarato che nelle prossime ore potrebbe essere firmato un accordo per salvaguardare la sicurezza dell’Ucraina: “Il nostro presidente ha lanciato l’iniziativa U24, United for peace, per creare un gruppo di Paesi capace di dare una risposta entro 24 ore in caso di aggressione – ha spiegato l’ambasciatore – Secondo il nostro presidente, di questo gruppo dovrebbero far parte i membri permanenti del Consiglio di sicurezza dell’Onu, più la Germania, il Canada, la Turchia e anche l’Italia.

Sono contento di vedere l’Italia in questo elenco”. L’Ucraina non entrerà nella NATO e dunque si è pensato a una sorta di alternativa.

L’Italia non si tira indietro

L’Italia sarebbe pronta a firmare questo accordo. Così, Zelensky dopo un colloquio telefonico con Mario Draghi ha scritto su Twitter: “Ringraziamo l’Italia per la volontà di aderire alla creazione di un sistema di garanzie di sicurezza per l’Ucraina”. Nel caso scegliesse di aderire, l’Italia dovrebbe occuparsi anche di garantire le condizioni che chiederà Mosca, a partire dalla neutralità dell’Ucraina.

Anche il ministro degli Esteri Luigi Di Maio aveva lanciato parole di sostegno al progetto: “La possibilità evocata dall’Ucraina che l’Italia sia tra i Paesi garanti della sua sicurezza dimostra che non siamo stati per nulla marginali in questa fase”.

LEGGI ANCHE: Abramovich avvelenato? Malori anche per i diplomatici ucraini