Asra Panahi, chi era la ragazza picchiata ed uccisa dalla polizia in Iran: aveva solo 16 anni

Asra Panahi aveva solo 16 anni ed è l'ennesima vittima delle violenze che si stanno registrando da settimane in Iran.

Asra Panahi è una studentessa di 16 anni iraniana. Dalle notizie che sono arrivate, la ragazza avrebbe subito un violento pestaggio da parte delle forze dell’ordine. La colpa della 16enne di essersi rifiutata di cantare l’inno a sostegno del leader dell’Iran.

Asra Panahi, chi era la ragazza picchiata ed uccisa dalla polizia in Iran

Ancora un’altra vittima in Iran. Questa volta si tratta di  Asra Panahi e aveva solo16 anni.

Le forze di sicurezza hanno fatto irruzione nel liceo femminile Shahed dove la ragazza studiava e, al rifiuto delle studentesse di cantare canzoni a sostegno del leader supremo dell’Iran, l’Ayatollah Ali Khamenei, gli agenti avrebbero picchiato con violenza le ragazze.

Inoltre, in risposta alle sanzioni dell’Ue nei propri confronti, il governo iraniano ha fatto sapere che «in Iran non si tollerano rivoltosi e vandali come in tutto il resto del mondo». Dunque, tutto ciò è segno che le violenze non si fermeranno ed ancora altri civili dovranno subire le conseguenze.

Le proteste dei docenti

Dopo l’ennesimi episodio di violenza, il sindacato dei docenti ha condannato le «brutali e disumane incursioni» e ha chiesto le dimissioni del ministro dell’istruzione Yousef Nouri. Tuttavia, non mancano le smentite a questi episodi di violenza. Infatti, un uomo identificato come lo zio di Asra è apparso sui canali televisivi di Stato e ha dichiarato che la nipote è stata stroncata da un difetto cardiaco congenito.

 

LEGGI ANCHE: Elnaz Rekabi scomparsa: l’atleta iraniana aveva gareggiato senza velo in Corea