L’Eurovision 2022 sta per iniziare: italiani divisi tra Mahmood e Blanco e Achille Lauro

L'Eurovision 2022 sta per partire, ma avrà due cantanti in gara tanto amanti dall'Italia: la coppia Mahmood/Blanco e Achille Lauro

L’Eurovision Song Contest 2022 che si svolgerà a Torino sta per aprire i battenti e quest’anno eccezionalmente vedrà in gara due cantanti molto amati dall’Italia: Mahmood e Blanco e Achille Lauro. Si terrà dal 10 maggio e terminerà sabato 14 maggio. 

Eurovision, Mahmood e Blanco portano “Brividi”

I fan di Mahmood e Blanco non vedono l’ora di vederli esibire con Brividi, brano vincitore di Sanremo. La prima prova del brano è stata giovedì, mentre la seconda prova è prevista per sabato 7 maggio alle 10:30.

Il brano, in particolare, celebra l’amore in ogni sua forma, senza spazio per pregiudizi, genere o barriere di sorta. I due artisti raccontano la paura di sentirsi inadeguati in amore, di non riuscire a dare abbastanza. La passione mista alle insicurezze, le ansie, il tormento. In una intervista a Radio 2 ne aveva parlato lo stesso Mahmood: Due ragazzi, appartenenti a due generazioni, amano con lo stesso trasporto e gli stessi timori – la paura di sbagliare e di sentirsi inadeguati, incapaci di riuscire a trasmettere ciò che si prova – e con la voglia di amare in totale libertà, dando tutto di sé.

La visione romantica  quella più concreta e passionale dell’amore sono accomunate dalla volontà di vivere un sentimento puro e totalizzante, abbattendo barriere, in completa libertà”.

Achille Lauro gareggia per San Marino

Altro grande protagonista molto atteso sarà invece Achille Lauro, che rappresenterà San Marino dopo aver trionfato al festival Canoro Una Voce per San Marino. Il cantante porterà il brano Stripper e di fatto sfiderà Blanco e Mahmood. Nel corso del festival di San Marino il cantante aveva avuto la meglio su Valerio Scanu, Francesco Monte, Cristina Ramos, Burak yeter & Alessandro Coli, i Blind, Ivana Spagna, Matteo Faustini, Tony Cicco, Deshedus and Alberto Fortis e Fabry & Labiuse ft.

Miodio.

Il brano portato in gara sarà Stripper, e Lauro afferma che “Ho deciso di partecipare a Eurovision con questo brano perchè è libero come voglio essere, liberi come bisogna essere. Mi sento fortunato perché non vivo questi eventi come fossero una competizione, non l’ho mai fatto, ma come una bella opportunità per confrontarmi sempre con qualcosa di più grande. Ho passato tante notti a creare l’immaginario di quello che vedrete e ringrazio Alessandro Michele direttore creativo della casa di moda Gucci che ancora una volta ha creduto in questa folle corsa.

Non sono solo abiti, è l’immagine di ciò che siamo”