Ucraina, acciaierie Azovstal a Mariupol sotto assedio

Le acciaierie Azovstal sono un altro sito ucraino sotto assedio e dove gli eserciti di Russia e Ucraina stanno combattendo

In ucraina c’è un nuovo centro, dopo le centrale nucleare, diventato teatro della guerra tra Russia e Ucraina: le acciaierie Azovstal a Mariupol.

Ucraina, acciaierie Azovstal a Mariupol sotto assedio

Le acciaierei di Azovstal sono il nuovo centro di combattimento in cui si sta combattendo l’ennesima battaglia tra esercito ucraino e russo. Il ministero della Difesa di Mosca esorta i militari ucraini asserragliati nell’acciaieria Azovstal di Mariupol ad arrendersi, ma la situazione è ancora nel caos.

Notizie contrastanti sull’acciaieria

Le notizie che stanno arrivando dall’Ucraina in merito all’acciaieria sono contrastanti. Martedì 19 aprile, infatti, l’Esercito russo pareva avesse aperto un corridoio umanitario a Mariupol per consentire alle forze ucraine di lasciare l’acciaieria Azovstal. Per questo era stato dichiarato un cessate il fuoco temporaneo dal ministero della Difesa russo ma gli 007 di Kiev pare abbiano riportato notizie differenti. Il servizio di sicurezza ucraino, infatti, ha diffuso l’intercettazione di una telefonata in cui un militare russo parla di un ordine della leadership di radere al suolo le acciaierie Azovstal a Mariupol.

Ad averlo riferito l’agenzia ucraina Ukrinform. “Nonostante il numero superiore, gli occupanti russi non possono impadronirsi della Mariupol ucraina. Pertanto – scrive il servizio di sicurezza su Telegram – vogliono radere al suolo l’acciaieria Azovstal, dove i nostri combattenti tengono la difesa. Gli occupanti trascurano il fatto che anche dei civili si nascondono nell’impianto. I russi stanno preparando ‘sorprese’ da tre tonnellate dal cielo”.

Ultime news dall’Ucraina, leggi anche: Ucraina, il sindaco di Zaporizhzhia: “Rapito mio figlio 16enne dai russi”