Torino, carabiniere accoltellato: uno dei rapinatori si costituisce

Torino, carabiniere accoltellato mentre tentava di sventare una rapina. Nella notte uno dei rapinatori si è costituito: ha solo 16 anni.

Torino, carabiniere accoltellato mentre tentava di impedire una rapina: è stabile, ma ricoverato in Ospedale. Il brigadiere Maurizio Sabbatino, 53 anni, ha affrontato due rapinatori in una farmacia mentre era fuori servizio, il 29 Novembre. Uno dei rapinatori fuggiti si è costituito in tarda serata.

Torino, carabiniere accoltellato: aveva tentato di sventare una rapina

Torino, il brigadiere Maurizio Sabbatino è stato accoltellato mentre tentava di fermare due rapinatori in una farmacia di Corso Vercelli.

Alle 19 del 29 Novembre, due uomini sono entrati nel negozio con il volto coperto e armati di pistola e coltello. I rapinatori hanno costretto le farmaciste a svuotare le casse e a condurli alla cassaforte sul retro. Sabbatino è entrato nella farmacia proprio mentre i malviventi si apprestavano a uscire con il bottino. Il carabiniere della compagnia Oltre Dora si trovava nel negozio solo per comprare dei medicinali. In quel momento non era di turno, per questo era in borghese e disarmato.

Resosi conto della rapina in corso, Sabbatino si è identificato e ha tentato di fermare i criminali. Uno di loro ha esploso alcuni colpi di pistola, rivelatasi poi essere a salve. Il carabiniere si è avventato su di lui, bloccandolo a terra e disarmandolo. In seguito a una violenta colluttazione,  il militare ha ricevuto diverse coltellate e i criminali sono fuggiti in motorino. Il brigadiere è stato portato da un’ambulanza al pronto soccorso dell’ospedale San Giovanni Bosco, dove è stato ricoverato e intubato.

Sabbatino ha ricevuto una coltellata alla gamba, una al fegato e due al torace, una delle quali pare aver colpito un polmone. Per il momento è in condizioni stabili, ma ancora sotto osservazione.

Uno dei rapinatori si costituisce: è un ragazzino di 16 anni

Nella tarda serata del 29 Novembre, uno dei rapinatori si è costituito al commissariato di polizia Madonna di Campagna. Si tratta di un ragazzino italiano che ha solo 16 anni.

Per il momento è stato posto in stato di fermo. Continua nel frattempo la caccia all’uomo al suo complice, con agenti dispiegati in tutta la provincia.