Tiziana Morandi, chi è la donna arrestata perché narcotizzava e derubava gli anziani

Tiziana Morandi è la donna che è riuscita ad ingannare e derubare diversi uomini, per la maggior parte anziani.

Tiziana Morandi è la donna che è riuscita a mettere un bel bottino da parte attraverso i suoi adescamenti in chat ma anche di persona grazie al suo fisico statuario ma anche una furbizia che le permetteva di arrivare alle sue vittime con facilità.

Tiziana Morandi, chi è la donna

Tiziana Morandi ha 47 anni ed è originaria di Bellusco in Brianza. La donna è diventata protagonista delle pagine e notizie di cronaca per aver derubato tanti anziani, con un modus operandi particolare ed anche efficace.

La Morandi  aveva precedenti per furti e circonvenzione di incapaci. Quindi, era già presente alle forze dell’ordine e così è stata arrestata dai carabinieri, al termine di un’indagine coordinata dalla Procura di Monza. Ora si trova nel carcere di San Vittore.

Arrestata perché narcotizzava e derubava gli anziani

La donna dava appuntamento agli anziani  in chat per un caffè, un aperitivo o una cena, poi li drogava con le benzodiazepine e li derubava.

Prendeva ciò che poteva e si dava alla fuga. A casa le sono stati trovati 10 pennini e 2 bracciali in oro, 2 flaconi di «delorazepam», 1 flacone di «sedivitax» e 2mila euro circa in contanti. I narcotizzanti se li procurava con certificati falsi.

Non solo anziani perché secondo i carabinieri una delle sue vittime aveva 27 anni. Il ragazzo aveva preso un appuntamento con la donna, che una volta conosciuto al bar l’aveva drogato.

Inoltre, come scritto in precedenza, a Tiziana capitava anche di bussare alle porte dei pensionati con la scusa della raccolta benefica. Si faceva offrire una camomilla e poi li drogava prima di derubarli. Tiziana sempre su Facebook scriveva: «Combatterò perché i miei successi professionali siano attribuiti al mio impegno e non alle mie tette e mi aprirò centinaia di porte da sola».

 

LEGGI ANCHE: Elena, chi è la donna morta con il suicidio assistito in Svizzera. Cappato si autodenuncia per averla accompagnata ed ecco cosa rischia