Terrore sul Boeing 777 Air France: “L’aereo non risponde ai comandi”

Terrore sul Boeing 777 Air France: si è rischiato un brutto incidente ma per fortuna la situazione è poi rientrata nella normalità.

Terrore sul Boeing 777 Air France: si è rischiato grosso ma per fortuna non ci sono state conseguenze. I piloti sono tornati a casa con una grossa paura ma anche tanto sollievo.

Terrore sul Boeing 777 Air France

Tanta paura sul volo Boeing 777 Air France. In fase di atterraggio, ci sono stati dei problemi e confusione nella sala di pilotaggio. Sembra che l’aereo non rispondesse più ai comandi.

Un portavoce di Air France ha confermato a DailyMail.com che un “incidente tecnico” aveva costretto i piloti ad interrompere la sequenza di atterraggio ed eseguire una riattaccata prima di far atterrare normalmente l’aereo.

Allora, i piloti hanno deciso di non atterrare e di fare un secondo tentativo su un’altra pista, per fortuna senza problemi.

Cos’è successo sul volo

il Boeing 777-3000ER di Air France non rispondeva più ai comandi e così è scattato un terrore ma anche agitazione nella cabina di pilotaggio. Infatti, nell’audio ascoltatodal Corriere della Sera si sentono le voci dei piloti ricolme di agitazione, un urlo improvviso e l’allarme in sottofondo.

In merito alla situazione, un portavoce della BEA ha riferito: “Gli esperti stanno analizzando i dati delle due scatole nere del velivolo: una registra gli audio dalla cabina (Cockpit voice recorder, Cvr), l’altra memorizza tutti i parametri di volo (Flight data recorder, Fdr).

Ma p ancora presto per capire se aprire un’indagine sull’accaduto”.

Un portavoce di Air France, invece, ha affermato: Air France conferma che il personale del volo AF11 ha dovuto annullare l’atterraggio, fare un go-around per un problema tecnico durante la discesa. L’equipaggio ha gestito la situazione e ha fatto atterrare normalmente l’aereo dopo un secondo tentativo. Air France è rammaricata del disagio causato ai viaggiatori e ricorda che gli equipaggi sono formati e regolarmente istruiti su queste procedure, che sono utilizzate da tutte le compagnie aeree per garantire la sicurezza dei voli e dei passeggeri”.